Polizia di Stato. Un fermo per violenza sessuale a Bologna

Ultime notizie

CONDIVIDI

di Redazione Bologna

Ieri intorno alle 5.00 di mattina una ragazza italiana di circa 30 anni, mentre rincasava presso l’abitazione in via Riva di Reno, veniva colta di sorpresa alle spalle da uno sconosciuto che la spingeva all’interno dell’androne condominiale fino a farla cadere a terra, per tentare di costringerla a subire un rapporto sessuale.

La ragazza si difendeva dall’aggressione colpendo l’uomo e lanciando delle grida che richiamavano l’attenzione di una vicina, la quale sopraggiungeva urlando che avrebbe chiamato la polizia. A quel punto il soggetto si dava repentinamente alla fuga senza che la violenza venisse consumata.

La ragazza veniva trasportata in ospedale per accertamenti all’esito dei quali venivano riscontrate alcune escoriazioni con prognosi di 7 giorni. Gli equipaggi delle volanti intervenuti sul posto rinvenivano a terra il portafogli e il cellulare che l’aggressore aveva perso durante la colluttazione con la vittima e, mediante la ricostruzione effettuata e agli elementi utili tratti dal cellulare dell’aggressore, quale una sua foto riconosciuta dalla vittima, diramavano le ricerche del soggetto sul territorio.

Gli equipaggi della Polizia di Stato effettuavano le ricerche durante tutto l’arco della giornata fino a quando, nella serata di ieri, intorno alle ore 22:00, un poliziotto libero dal servizio, percorrendo Piazza San Francesco, notava un gruppetto di soggetti, uno dei quali risultava corrispondere alle descrizioni. Immediatamente giungeva sul posto la volante del Commissariato Due Torri San Francesco che, unitamente ad altre volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, sottoponeva a controllo il sospettato. L’uomo, cittadino della Tanzania di 38 anni già gravato da pregiudizi, presentava alcuni graffi sul collo e sulla mano riconducibili alla pregressa aggressione e, all’esito di accertamenti, veniva riconosciuto come autore del fatto. Lo stesso veniva sottoposto a fermo di indiziato di delitto per il reato di violenza sessuale e tradotto presso la locale casa circondariale a diposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Informa un comunicato stampa della Polizia di Stato.

 

 

(27 settembre 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata