Minacce no vax al Presidente dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini. La solidarietà di Matteo Lepore

Ultime notizie

CONDIVIDI

di G.G., #Politica

Nuove minacce no vax sono arrivate al presidente Stefano Bonaccini attraverso la pubblicazione su uno dei tanti profili della galassia negazionista delle suo informazioni personali. Dal Sindaco di Bologna, Matteo Lepore la solidarietà dell’amministrazione e di tutta la Città.

Lepore ha definito la “pubblicazione” dei “contatti personali” di Bonaccini “su un profilo della galassia No Vax è un atto vile e pericoloso. Continueremo tutti a fare il nostro dovere senza farci intimidire da questo neo squadrismo digitale”.

Già nell’agosto scorso Stefano Bonaccini aveva ricevuto minacce no vax che erano state diretta anche a Romano ProdiLuigi Di Maio, precedute da altre mosse intimidatorie nell’aprile scorso

quando due uomini si erano presentati alla porta di casa Bonaccini consegnandogli un pacco la cui intestazione recitava “Mittente. O.s.s., bimbi, famiglie, aziende, popolo italiano (rispettoso della Costituzione). Frode Covid” e che conteneva cartacce e pannolini sporchi,  che se ne erano andati subito dopo, non prima di avergli detto che gli ospedali erano vuoti e che con il lockdown si toglie lavoro alle persone.

Deliri negazionisti a un politico che, tra l’altro, dal Coronavirus è stato contagiato.

 

 

(2 dicembre 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata