No vax imbrattano punto vaccinale a San Lazzaro, dopo gli episodi di Imola e Bologna. La condanna del sindaco Matteo Lepore

Ultime notizie

CONDIVIDI

di Redazione Bologna

“Il punto vaccinale Cicogna di San Lazzaro è stato imbrattato nelle scorse ore da scritte no vax che non esito a definire deliranti. Scritte che seguono a quelle che hanno interessato un nostro asilo qualche giorno fa – per il quale abbiamo proceduto con una denuncia della responsabile -, ed alcune scuole di Imola. Episodi da condannare con fermezza, non solo per i contenuti e le modalità vandaliche, ma anche perché colpiscono volutamente zone sensibili, per innalzare il livello di tensione. Agli operatori del centro vaccinale Cicogna vanno la mia vicinanza e solidarietà e un ringraziamento per quello che stanno facendo per l’intera comunità, con un impegno encomiabile. Credo sia doveroso continuare ad invitare le persone a vaccinarsi, una misura che ci sta consentendo un ritorno alla normalità, pur in una fase di risalita dei contagi, e che sta salvando posti di lavoro. Altrettanto doveroso confrontarsi, chiarire dubbi e rassicurare dalle paure, che spesso sono legittime. Ma non accetteremo in nessun caso atti intimidatori come questi, che sono da condannare senza se e senza ma…”.

Così il sindaco Matteo Lepore in un comunicato stampa di condanna dell’accaduto.

 

 

 

(20 dicembre 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata