Home / Modena / Il Sindaco di Modena aderisce al presidio antifascista

Il Sindaco di Modena aderisce al presidio antifascista

Il Sindaco di Modena Giancarlo Muzzarelli in una foto del quotidiano Il Resto del Carlino

di Gaiaitalia.com #Modena twitter@gaiaitaliacomlo #antifascismo

 

 

Il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli aderisce al presidio antifascista promosso da Tam Tam, il tavolo delle associazioni per la pace, che si svolge venerdì 15 dicembre, dalle ore 18, in piazza della Torre, di fronte al Sacrario della Ghirlandina. L’iniziativa è organizzata in occasione della manifestazione contro la legge sulla cittadinanza, il cosiddetto “Ius soli”, promossa da gruppi che, come ha ricordato nei giorni scorsi lo stesso sindaco, si richiamano “a cultura e simboli del nazifascismo”.

Il sindaco ha sempre precisato che non è in discussione la protesta contro l’iniziativa legislativa (“sono ovviamente legittime tutte le posizioni politiche”), ma ha osservato che “è evidente a tutti come questa protesta stia diventano il pretesto per rilanciare formazioni e culture che calpestano i principi della nostra Costituzione”. Per Muzzarelli, infatti, “Modena e i modenesi non hanno bisogno di chi fomenta l’odio razziale, inneggia alla violenza e coltiva la cultura e i simboli del nazifascismo. A maggior ragione, se questo avviene pochi giorni dopo aver celebrato i 70 anni del conferimento della Medaglia d’oro al valor militare per la Guerra di Liberazione”.





(14 dicembre 2017)

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata



 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*