Pubblicità
12.3 C
Bologna
13.8 C
Roma
PubblicitàAcquista i giubbotti Canadians Classics sul sito ufficiale!
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
HomeComune di BolognaScomparsa di Giulio Santagata, il cordoglio del sindaco Lepore, del presidente Bonaccini...

Scomparsa di Giulio Santagata, il cordoglio del sindaco Lepore, del presidente Bonaccini e della giunta regionale

“Siamo profondamente addolorati per la scomparsa di Giulio Santagata, uomo di pensiero ed allo stesso tempo instancabile organizzatore, tra gli artefici di una delle più belle e importanti stagioni di partecipazione attiva dei cittadini alla politica. Con la Fabbrica del Programma e altre iniziative, che proprio nel nostro territorio hanno avuto il principale laboratorio, ha dato forma, insieme a Romano Prodi, al progetto dell’Ulivo, della politica aperta alla società, che si fa comunità. Nel corso della sua lunga esperienza politica ed istituzionale non è venuto mai meno a quella intuizione che si è fatta metodo. Partecipazione attiva come motore del progressismo, per ridurre le disuguaglianze e garantire una società più giusta. Alla famiglia e ai tanti compagni di viaggio esprimo le mie più sentite condoglianze.”

Lo scrive il sindaco di Bologna Matteo Lepore in una nota stampa subito dopo la notizia della morte di Santagata.

“Giulio Santagata è stato un grande rappresentante delle nostre istituzioni. Il suo cammino politico, che lo ha portato a fondare l’Ulivo assieme a Romano Prodi e ad Arturo Parisi e ad essere protagonista di quel lungo percorso che ha condotto alla nascita del Partito Democratico, è iniziato qui, in Emilia-Romagna. Una terra a cui è sempre stato legato e che ne serberà il ricordo”, così lo ricorda anche il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, subito dopo la notizia della scomparsa dell’ex ministro Giulio Santagata, nato a Zocca, nel modenese, consigliere politico del presidente Romano Prodi, due volte ministro, negli anni Novanta aveva collaborato con la Regione all’aggiornamento del Piano Territoriale dell’Emilia-Romagna.

“Giulio è stato un economista brillante, un uomo delle istituzioni, il cui impegno politico, e quell’instancabile volontà di innovare, lo hanno reso protagonista di numerose, importanti battaglie, non solo per il centrosinistra ma per il nostro Paese e l’Europa. A nome mio personale, della Giunta e di tutta la comunità emiliano-romagnola, esprimo cordoglio e vicinanza alla moglie Lalla, ai figli e a tutti i suoi cari”.

 

(5 gennaio 2024)

©gaiaitalia.com 2024 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 



ALTRO DA LEGGERE