Quando a Ferrara si parla di storia

Ultime notizie

CONDIVIDI

di Redazione Ferrara

Questo il tema dell’incontro a Ferrara con Chiara Guidarini e Roberta Dieci. Le scrittrici d’Appennino, emiliano e modenese, sono state infatti invitate a parlare dei loro libri all’interno della manifestazione “note e letture d’estate” indetta dall’associazione Life di Ferrara.

Il 14 settembre alle ore 18.30 Anna Maria Quarzi presenterà l’ultimo scritto di Roberta Dieci, “Il bene fragile, sintassi della bellezza in dieci parole latine” per poi passare a “Melocium – lettere dal passato” di Chiara Guidarini.

“Mi è stato richiesto di presentare Melocium in quanto ricalca il tema estense” spiega Chiara Guidarini, “e Ferrara è stata sotto l’egida di questa nobile famiglia fino al 1598, quando Cesare D’Este e Virginia de’Medici si trasferirono a Modena. Il mio libro si incrocia con l’ascesa estense nei territori reggiani”. Fa invece parte di una collana che tratta le parole latine, il libro di Roberta Dieci, che si definisce un “saggio divulgativo”.

L’autrice racconta: “In questo libro ho voluto analizzare le componenti della bellezza femminile, come le scarpe, i vestiti, le acconciature, spiegando la loro evoluzione, per riscoprire usanze e tradizioni che in realtà non sono così diverse dalle nostre. Si sono forse ampliate, ma la radice rimane la stessa ed è bello indagare un dna antico che ci appartiene ancora.”

Soddisfazioni che si aggiungono ad altre soddisfazioni: dal Palazzo Papale di Viterbo che ha aperto le porte al romanzo “Viterbium”, alla capitale estense che parla di “Melocium” per la Guidarini, e la vincita di importanti premi letterari e l’incontro a Baschi con la miceneologa Rachele Pierini per la Dieci.

Appuntamento il 14 settembre a Ferrara, alle ore 18.30, presso il Bahia Garden, parco Coletta.

 

 

(9 settembre 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata