Pubblicità
30.7 C
Bologna
36 C
Roma
Pubblicità

EMILIA-ROMAGNA

Pubblicità

POLITICA

HomeEmilia Romagna LGBTQAl Rivolta Pride di Bologna sono ancora al "No, tu no!".... Che...

Al Rivolta Pride di Bologna sono ancora al “No, tu no!”…. Che tristezza….

Iscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Paolo M. Minciotti

Da Bologna il Rivolta Pride è riuscito dove nessuno era riuscito prima: dire a un’associazione di poliziotte e poliziotti LGBTI di non partecipare al giochino annuale (privato?), perché “nelle forze dell’ordine c’è ancora un problema di pregiudizio e sessismo” mentre invece all’interno dell’organizzazione del Rivolta Pride tutto va bene. Almeno secondo loro.

Chi sono questi qui per dire chi può esserci e chi no e secondo quali canoni? Cinquant’anni di lotte per l’uguaglianza cosa hanno insegnato a questi qui? A discriminare chi lotta per le stesse libertà personali da posizioni diverse? A puntare il dito inquisitore a guisa di Inquisitore, contro l’oggetto della discriminazione scelto per il momento? Questa puzza sotto il naso di chi si erge a colui che decide chi è degno e chi no a questi qui, chi gliel’ha insegnata?

Dai Pride vanno cacciati i fascisti, anche quelli interni all’organizzazione che si sentono, magari, libertari e non le amiche e gli amici di Polis Aperta che in divisa e in ufficio e per la strada e coi superiori ci mettono la faccia tutti i giorni (e difendono, come tutori dell’ordine, anche quelli che non li vogliono ai Pride). E’ una peccato. Anzi più che un peccato è una vergogna. Il 25 mi ero tenuto libero per fare un salto a Bologna. Me ne starò a casa.

Sopravviveranno certamente i tutori dell’ordine superiore LGBTIQA+ del Rivolta Pride che decidono chi deve partecipare alla marcia dei giusti – quelli che scelgono loro sulla base dei loro pregiudizi – e come.

Disgraziatamente non sopravviverà la dignità dell’accoglienza di tutte e tutti che è morta con il “No” a striscioni e divise di Polis Aperta e l’imposizione di partecipare in modo anonimo al pride bolognese. Non è nemmeno la prima volta che si apre un fronte simile: è proprio Polis Aperta a ricordare che al pride di Bologna 2020 la stessa sorte toccò dall’Associazione Plus – Persone LGBT+ Sieropositive. Insomma davvero una grande Rivolta. Proprio una rivoluzione. Al contrario. Fossi nel sindaco Lepore direi due parole… E le direi in fretta.

 

(23 giugno 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

 

 

 

 

 



Bologna
cielo sereno
30.7 ° C
31.7 °
28.6 °
59 %
1.5kmh
0 %
Ven
35 °
Sab
30 °
Dom
23 °
Lun
20 °
Mar
24 °

BOLOGNA