HomeBologna CronacaControlli in Centro Storico: la Polizia di stato sequestra due casse acustiche...

Controlli in Centro Storico: la Polizia di stato sequestra due casse acustiche e un bongo, ed emette 16 sanzioni

di Redazione, #Bologna

Nella serata di ieri (28 maggio, ndr) numerosi equipaggi della Polizia di Stato, tra cui personale della Polizia Amministrativa e del Commissariato “Due Torri San Francesco”, una squadra del Reparto Mobile e due equipaggi della Polizia Locale sono stati impiegati nell’ambito di un servizio di controllo nel centro storico coordinato dalla Questura.

I controlli hanno interessato in particolar modo l’area della c.d. “Zona Universitaria”, dove sono stati individuati numerosi assembramenti nelle piazze maggiormente frequentate, quali Piazza Verdi e Piazza Aldrovandi, nelle quali molti giovani si erano radunati, in alcuni casi ascoltando musica che veniva diffusa da casse acustiche o strumenti musicali.

Intorno alle ore 23.00 gli equipaggi si dirigevano in Largo Respighi, dove individuavano quattro giovani intenti a bivaccare e ad ascoltare musica diffusa ad alto volume da una cassa acustica di notevoli dimensioni. Gli operatori deferivano in stato di libertà per disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone una di loro, cittadina rumena del 2000, che risultava essere la proprietaria del dispositivo elettronico, che veniva sequestrato penalmente. Tutti e quattro i soggetti, che versavano in evidente stato di alterazione alcolica, venivano sanzionati per manifesta ubriachezza e per la violazione della normativa anti covid.

Successivamente, in via Petroni gli operatori di Polizia individuavano un soggetto senegalese del 1998 che poco prima aveva suonato ripetutamente un bongo in Piazza Verdi. L’uomo veniva deferito in stato di libertà per disturbo della quiete pubblica e sanzionato per violazione della normativa anti covid e lo strumento musicale veniva prontamente sequestrato

Infine, sempre in via Petroni, gli equipaggi individuavano un altro soggetto, spagnolo del 1992, che diffondeva musica ad alto volume una cassa acustica bluetooth. Anche in questo caso l‘uomo veniva deferito in stato di libertà per il medesimo reato e sanzionato in via amministrativa e la cassa veniva sottoposta a sequestro penale.

Nell’ambito dello stesso servizio altre sei persone sono state controllate e sanzionate per la violazione della normativa covid. Il servizio di ieri sera si inserisce nell’ambito dei controlli che vengono effettuati costantemente nell’ambito del centro storico e che, hanno condotto, nella sola serata di giovedì al controllo di circa trenta persone.

Informa un comunicato stampa della Polizia di Bologna pubblicato integralmente.

 

(29 maggio 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 




RELATED ARTICLES
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: