Home / Notizie / Speed Scout: sulle strade riminesi torna domani in azione il nuovo sistema per il controllo della velocità

Speed Scout: sulle strade riminesi torna domani in azione il nuovo sistema per il controllo della velocità

di Redazione #Rimini twitter@gaiaitaliacomlo #Viabilità

 

E’ programmata per domani la quinta prova su strada dello Scout Speed, il nuovo sistema di cui si è dotata la Polizia municipale di Rimini per il controllo della velocità dei veicoli sulle strade cittadine.

Nel pomeriggio di martedì l’autovettura dotata della nuova strumentazione sarà particolarmente attiva sulle strade comunali a monte della statale 16. In particolare gli operatori controlleranno attraverso lo Speed Scout il rispetto dei limiti di velocità sulle più importanti strade d’accesso alla città come via Marecchiese, via Coriano e Montescudo, la via Emilia, la stessa SS 16 e la via Tolemaide. Sono queste infatti le arterie in cui in questa prima fase d’utilizzo hanno registrato non solo il maggior numero d’infrazioni ma anche le violazioni più gravi come, ad esempio su via Tolemaide, dove un autocarro è stato registrato a oltre 90 km orari anziché i 70 previsti, o sulla via Emilia dove un’autovettura sfrecciava a una velocità di oltre 130 km a fronte di un limite dei 90 km.

Come si ricorderà, lo Scout Speed opera il controllo di velocità come un autovelox tradizionale ma in modo dinamico. Anziché in posizione statica, infatti, è montato a bordo di un mezzo di servizio ed è capace di analizzare e misurare la velocità dei mezzi che non solo lo precedono o lo superano ma anche che l’incontrano mentre il veicolo su cui è installato è in movimento.

Iniziate il 18 ottobre scorso, nelle prime quattro uscite sono state oltre 400 le infrazioni rilevate, con una media superiore alle 100 infrazioni al giorno.

L’attività proseguirà come da programma già da domani, martedì 27 dicembre, con l’obiettivo di contrastare la velocità oltre i limiti consentiti sulle strade riminesi, che i dati statistici indicano come causa di oltre il 20 per cento dei sinistri che si verificano ogni anno a Rimini.

E’ proprio nelle arterie viarie con il più elevato dato statistico di sinistri dovuti all’alta velocità e sulle strade in cui più frequenti sono le segnalazioni e gli esposti dei residenti in ordine allo stesso problema che il nuovo strumento continuerà ad operare anche nelle prossime settimane, sia in modalità statica che dinamica, in via prioritaria.

 





(26 novembre 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*