Home / Emilia Romagna / Risarcimento per le auto e i veicoli privati, l’Emilia Romagna interviene con risorse proprie per 1 milione di euro

Risarcimento per le auto e i veicoli privati, l’Emilia Romagna interviene con risorse proprie per 1 milione di euro

di Redazione #EmiliaRomagna twitter@gaiaitaliacomlo #Maltempo

 

I cittadini che hanno perso o avuto danneggiata la propria auto o il proprio veicolo a causa dei gravi episodi di maltempo nel dicembre 2017 possono presentare le domande di risarcimento a partire dal prossimo 21 novembre e fino al 31 dicembre. In particolare, la Giunta regionale ha stanziato 1 milione di euro (prelevato dal proprio fondo di riserva) per risarcire i privati che hanno perso un’auto o un altro veicolo registrato al Pra (Registro automobilistico pubblico) e che hanno provveduto a segnalare il danno con l’apposita scheda di ricognizione.

In tutto si tratta di 129 mezzi: 93 a Reggio Emilia, 11 sia a Modena che a Forlì-Cesena, 8 a Parma, 4 a Piacenza e 2 a Bologna.

L’indennizzo potrà riguardare sia la riparazione di quelli danneggiati, sia la sostituzione dei veicoli distrutti con altri equivalenti. Chi non avesse ancora provveduto agli interventi di sistemazione o al nuovo acquisto, avrà tempo per farlo fino al 31 luglio 2019. Il rimborso arriverà fino ad un massimo di 25 mila euro e sarà commisurato al valore minimo tra la spesa sostenuta e il valore commerciale del bene alla data dell’evento calamitoso (definito secondo il listino ufficiale Eurotax Giallo del mese di dicembre 2017).

La domanda di contributo può essere consegnata a mano, spedita con raccomandata o all’indirizzo di posta elettronica certificata pec del Comune dove è stato segnalato il danno. Il modulo per la richiesta sarà disponibile anche online sul sito della Protezione civile. Al massimo entro metà febbraio 2019, i Comuni provvederanno all’istruttoria delle domande che sarà quindi trasmessa alla Regione, per definire il contributo massimo concepibile. Le relative somme saranno quindi liquidate a favore dei Comuni, cui spetta il compito di effettuare l’erogazione ai cittadini.

 




 

(16 novembre 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*