Home / Cronaca Regione / Condannato in processo Aemilia prende in ostaggio cinque persone

Condannato in processo Aemilia prende in ostaggio cinque persone

di Redazione #ReggioEmilia twitter@gaiaitaliacomlo #Cronaca

 

Un imputato condannato pochi giorni fa nel maxi-processo di ‘ndrangheta Aemilia, e che dal giorno della condanna si era reso irreperibile, si è asserragliato dentro l’ufficio postale di Pieve Modolena, una frazione di Reggio Emilia, dove armato di coltello, tiene in ostaggio cinque persone.

Il suo nome è Francesco Amato, condannato a 19 anni, nei confronti del quale pendeva un ordine di carcerazione. Secondo le prime notizie l’uomo avrebbe fatto uscire tutti i clienti, tenendo in ostaggio cinque dipendenti, tra i quali la direttrice. Le forze dell’ordine avrebbero dato inizio ad una trattative con l’uomo che tuttavia non starebbe collaborando.

La zona è stata chiusa al traffico in entrata e in uscita.

 





 

(5 novembre 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*