Home / Bologna / Operazione Piazzola Sicura per la tutela di consumatori e lavoratori: sanzioni per 34.000 euro e tre imprese sospese

Operazione Piazzola Sicura per la tutela di consumatori e lavoratori: sanzioni per 34.000 euro e tre imprese sospese

di Redazione #Bologna twitter@gaiaitaliacomlo #Cronaca

 

Sei ore di controlli a tappeto tra i banchi del mercato della Piazzola, il 9 giugno scorso, sanzioni per 34.000 euro, tre imprese sospese perché impiegavano personale completamente in nero, controllata la situazione di 27 lavoratori, una denuncia: è il bilancio di “Piazzola Sicura”, operazione congiunta tra la Polizia Municipale di Bologna e l’Ispettorato territoriale del lavoro per la tutela dei consumatori, la tutela dei lavoratori e il contrasto allo sfruttamento del lavoro nero.

Quarantuno persone (25 agenti della Polizia Municipale e 16 ispettori del lavoro) sono entrate in Piazzola a sorpresa e hanno controllato 16 posteggi del mercato e le relative imprese concessionarie o spuntiste. La Polizia Municipale ha elevato 32 verbali per un totale di circa 16.000 euro di sanzioni per varie infrazioni tra cui eccessi di occupazione dei posteggi dati in concessione e violazioni di norme a tutela dei consumatori: obbligo di esposizione dei prezzi, obbligo di aprire il fronte vendita sul marciapiede e non sulla carreggiata, obbligo di informazioni sulle caratteristiche della merce esposta. Gli agenti hanno poi proceduto al controllo dei veicoli posizionati all’interno dei posteggi, rilevando irregolarità sulle norme stradali.

Ammontano a quasi 18.000,00 euro le sanzioni che saranno comminate dall’Ispettorato del Lavoro, che ha controllato la situazione di 27 lavoratori: 7 sono risultati irregolari, e 8 completamente in nero, elemento che ha portato alla sospensione di tre imprese. E’ scattata infine una denuncia per inosservanza delle norme sull’immigrazione.

 





(10 giugno 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*