Home / Bologna / “We neet you”: dal cortile di Palazzo d’Accursio parte il progetto per inserire nel mondo del lavoro 50 giovani “neet”

“We neet you”: dal cortile di Palazzo d’Accursio parte il progetto per inserire nel mondo del lavoro 50 giovani “neet”

di Gaiaitalia.com #Bologna twitter@gaiaitaliacomlo #weneetyou

 

 

Valorizzare risorse e competenze di 50 giovani tra i 18 e i 25 anni che non studiano e non lavorano, i cosiddetti “neet”, acronimo per “not (engaged) in education, employment or training”, offrendo loro conoscenze e strumenti per inserirsi nel mondo del lavoro e vivere esperienze pratiche in ambito multimediale, teatrale, artistico-artigianale e di progettazione digitale.

Parte dal cortile del Pozzo di Palazzo d’Accursio, intitolato a Guido Fanti, il progetto “We neet you – Azioni integrate e partecipate per valorizzare risorse e competenze”, organizzato dall’Ufficio Giovani del Comune di Bologna grazie a un finanziamento di 190.000 euro dell’ANCI nell’ambito del bando ReStart, per la presentazione di proposte progettuali di innovazione sociale, prevenzione e contrasto al disagio giovanile.

Il progetto ha l’obiettivo di accompagnare i giovani in un processo di riappropriazione della propria indipendenza e rappresentazione di sé come cittadini attivi, promuovendo capacità e abilità in vari ambiti: formazione, lavoro, socialità, solidarietà. “We neet you” si propone inoltre di sviluppare un’azione di utilità sociale sui territori e nelle comunità, attraverso il coinvolgimento attivo dei giovani in processi di risignificazione e cambiamento. A tal proposito per l’avvio del progetto si sono individuate due precise aree territoriali: il centro storico, partendo dalle zone adiacenti alla sede dell’Informagiovani del Comune nel cortile di Palazzo D’Accursio, e il Quartiere Navile.

I giovani interessati possono diventare protagonisti del percorso contattando l’Ufficio Giovani del Comune entro il 28 febbraio. Oltre all’autocandidatura, per incentivare la partecipazione, il Comune sta già intercettando direttamente i giovani neet attraverso gli educatori di strada e gli operatori delle realtà territoriali che collaborano al progetto.

Una costante attenzione sarà riservata alla continua coprogettazione delle diverse azioni insieme ai giovani e all’elaborazione di buone prassi. Si adotteranno inoltre modalità di lavoro graduali e personalizzate per ogni partecipante.

Nella prima fase i giovani saranno accompagnati nella valutazione dei propri saperi, abilità, attitudini inespresse, per individuare e promuovere alcune competenze e abilità personali. In seguito i giovani saranno protagonisti di laboratori professionalizzanti e di autoimprenditorialità attraverso i quali acquisiranno nuove capacità, competenze tecniche, linguaggi in ambito artistico, artigianale, imprenditoriale, commerciale e tecnologico, grazie al lavoro del personale comunale di Flashgiovani e al coinvolgimento di associazioni e realtà attive sul territorio in ambito giovanile: Terra Verde, Cantieri Meticci, FabLab.

Il percorso partirà a marzo e sarà caratterizzato da una costante attività di informazione tra pari. “We neet you” si concluderà tra novembre e dicembre 2018 con la presentazione pubblica del progetto ai giovani e alla comunità cittadina, attraverso eventi e performance artistiche.





(15 febbraio 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*