Pubblicità
22.4 C
Bologna
24.7 C
Roma
Pubblicità

EMILIA-ROMAGNA

Pubblicità

POLITICA

HomeCronaca RegioneSgominata dai Carabinieri un'agguerrita banda di truffatori seriali con base a Reggio...

Sgominata dai Carabinieri un’agguerrita banda di truffatori seriali con base a Reggio Emilia

Iscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Gaiaitalia.com, #ReggioEmilia

 

 

Nella mattinata del 16 ottobre i Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Emilia, unitamente ai colleghi territorialmente competenti, hanno dato corso in Emilia Romagna, Piemonte, Basilicata, Lombardia e Campania, all’operazione denominata “Deep Impact” nei confronti di 18 indagati per associazione per delinquere, truffa aggravata, ricettazione, sostituzione di persona, uso indebito di carta di credito, estorsione e falso in atto pubblico. Contemporaneamente hanno anche eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Reggio Emilia – su richiesta del pubblico Ministero Dr.ssa Valentina Salvi – a carico di di 6 persone (3 in carcere, 2 ai domiciliari e 1 obbligo di firma/dimora).

Decine le perquisizioni delegate dallo stesso magistrato nei confronti dei 18 indagati.

Circa 500 i colpi commessi in tutta Italia dall’organizzazione criminale, prevalentemente composta da donne, in una sorta di “quote rosa”, al cui vertice vi era proprio una di loro. L’inchiesta dei Carabinieri di Reggio Emilia ha visto, per la prima volta in Emilia Romagna, secondo un recentissimo orientamento della Suprema Corte di Cassazione (C., Sez. II, 29.9.2016, n. 43706), il riconoscimento dell’aggravante della «minorata difesa» con riguardo alle truffe online, atteso il principio secondo il quale la «debolezza contrattuale» di chi, in rete, non ha la possibilità di verificare l’affidabilità del «venditore», è stata ritenuta un’aggravante delle truffe, con conseguente possibilità di applicare misure cautelari anche per tali tipologie di reato, che altrimenti non sarebbero consentite.

La “sceneggiatura criminale” del sodalizio prevedeva 6 diverse tipologie di truffe che andavano dalle Truffe online per false case/vacanze alle Truffe online per falsi annunci di offerta lavoro alle truffe online chat incontriC’erano poi le Truffe online con offerta di falsi coupon,    Truffe ai danni di tabaccherie e la vendita di falsi biglietti per veri concerti . In ciascuna di queste truffe veniva messa in atto una strategia che includeva l’utilizzo di Postepay e versamenti online di denaro che, come i Carabinieri hanno appurato, in alcuni casi e a distanza di pochi minuti dall’accredito, veniva sistematicamente riciclato nelle sale slot, generalmente in Emilia Romagna,  seguendo un meccanismo analogo a quello ben delineato dalla trasmissione televisiva Le Iene di Italia Uno il 2 maggio 2014.





(17 ottobre 2017)

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



 

 

Bologna
poche nuvole
22.4 ° C
23.7 °
21.7 °
69 %
3.6kmh
20 %
Lun
23 °
Mar
18 °
Mer
22 °
Gio
23 °
Ven
23 °

BOLOGNA