Pubblicità
9 C
Bologna
13.3 C
Roma
PubblicitàAcquista i giubbotti Canadians Classics sul sito ufficiale!

EMILIA-ROMAGNA

PubblicitàFlixbus
Pubblicità

BOLOGNA SPETTACOLI

Pubblicità
Pubblicità
HomeCronaca RegioneControlli Polizia Municipale e ispettori Ausl: chiusi esercizi commerciali a Parma

Controlli Polizia Municipale e ispettori Ausl: chiusi esercizi commerciali a Parma

GAIAITALIA.COM BOLOGNA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Gaiaitalia.com, #Parma

 

 

 

Intensa attività di controllo da parte degli agenti della Polizia Municipale e degli ispettori del Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione del Servizio Sanitario Regionale Emilia Romagna, circa il rispetto delle norme igienico sanitarie da parte di alcuni esercizi commerciali in zona via Trento e viale Mentana. Uno di essi è stato chiuso per gravi carenze di tipo igienico sanitario, in merito alla corretta conservazione degli alimenti.

Nello specifico i controlli congiunti del Reparto di Polizia Annonaria Amministrativa di Parma, congiuntamente al Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione del Servizio Sanitario Regionale Emilia Romagna, hanno avuto come obiettivo la tutela dei consumatori. Sono stati ispezionate attività artigianali alimentari, esercizi di vicinato e pubblici esercizi, nella zona di viale Mentana e via Trento. Sono state accertate numerose violazioni amministrative come la non corretta esposizione dei prezzi, la non corretta esposizione del cartello di divieto di fumo, l’occupazione abusiva con dehors nonostante la concessione fosse scaduta, il mancato rispetto di un provvedimento di cessazione dell’attività effettuata senza autorizzazione. Gli ispettori Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione del Servizio Sanitario Regionale Emilia Romagna hanno riscontrato, in alcuni esercizi, carenze nella pulizia nell’area di produzione e vendita al pubblico, insufficiente manutenzione delle attrezzature, personale privo di formazione per l’applicazione delle buone prassi igieniche e di lavorazione. In una attività artigianale sono stati rinvenuti alimenti  in cattivo stato di conservazione. Tale situazione ha portato gli ispettori a porre i sigilli ad un frigorifero contenente gli alimenti e a disporre la chiusura immediata dell’attività.




(17 ottobre 2017)

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



 

LEGGI ANCHE