Home / Bologna / Bologna, il portico dei Garganelli cambia volto: il chiosco-edicola si sposta, addio alla cabina telefonica

Bologna, il portico dei Garganelli cambia volto: il chiosco-edicola si sposta, addio alla cabina telefonica

foto: Il Resto del Carlino

di Gaiaitalia.com, Bologna

 

 

 

 

Cambia volto lo slargo dei Garganelli, in prossimità del civico 40 di via Santo Stefano, nel centro storico di Bologna. Il portico sarà liberato e riqualificato grazie allo spostamento di pochi metri del chiosco-edicola: la nuova edicola sorgerà nello slargo dei Garganelli, fuori dal portico, accanto al passo carraio, e occuperà parte dello spazio dell’attuale area di sosta dei taxi. Addio anche alla cabina telefonica che verrà sostituita da una cupola meno ingombrante. Tutti gli interventi rientrano in un patto di collaborazione che verrà sottoscritto dal Comune di Bologna con il titolare del chiosco-edicola e con TIM, gestore del servizio di telefonia. Il patto di collaborazione è stato approvato dalla giunta comunale nel corso dell’ultima seduta.

La riqualificazione del portico e dello slargo dei Garganelli è partita dalla richiesta del titolare del chiosco-edicola di spostare la struttura fuori dal portico. Dopo un confronto con il Comune, il titolare si è reso disponibile a farsi carico di una serie di interventi mirati a dare al contesto un assetto più ordinato nel rispetto della tutela degli aspetti storici e architettonici del luogo. L’intervento prevede la soppressione dei manufatti minori a servizio del chiosco, la risistemazione dell’area di sedime e il recupero dello spazio porticato di via Santo Stefano. La riqualificazione rientra negli obiettivi dell’amministrazione di valorizzare il sistema dei portici, candidati a Patrimonio mondiale UNESCO, anche attraverso il coinvolgimento dei vari attori pubblici e privati nella gestione dei portici, per renderli più fruibili e aumentare la qualità degli spazi pubblici. Nel progetto dunque è entrato anche il gestore telefonico TIM, visto che nello slargo dei Garganelli è presente una vecchia cabina telefonica. Sono state infine coinvolte anche la Soprintendenza e le organizzazioni sindacali della categoria dei taxisti che hanno approvato la riduzione del numero dei posti taxi, necessaria per un migliore riassetto dell’area sosta e della relativa segnaletica.

 




 

(3 maggio 2017)

 

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



 

 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*