A “Cuore di Slavia” il film “Numbers” di Oleg Sentsov. Teatri di Vita, il 7 luglio

Ultime notizie

CONDIVIDI

di Redazione Bologna

Nel 2017 il regista e attivista ucraino Oleg Sentsov è stato arrestato dai servizi segreti russi e condannato a 20 nni in Siberia per metterlo a tacere. Ma dal carcere Sentsov è riuscito a dirigere un film, inviando istruzioni al cast e alla troupe: è nato così, in modo rocambolesco e unico, il film “Numbers”, approdato tre anni dopo al Festival di Berlino, alla presenza dello stesso regista liberato poco prima dopo una grande mobilitazione internazionale, e ora in trincea come soldato nel suo paese. “Numbers” è un apologo grottesco sul potere, graffiante e inquietante, una satira stupefacente, che approda adesso in anteprima regionale al festival “Cuore di Slavia” giovedì 7 luglio. L’appuntamento è a Teatri di Vita (via Emilia Ponente 485, Bologna; tel. 333.4666333; teatridivita.it) e all’aperto nel Parco dei Pini.

Il festival “Cuore di Slavia” apre alle 18 con la mostra “Ukraingels” del collettivo di fotografi ucraini Gorsad, dedicato al mondo degli adolescenti, e prosegue alle 19.30 con l’aperitivo insieme alle fiabe delle “Cronache di Slavia” lette da Patrizia Bernardi. Alle ore 21, “Iχθύς/Ichthys” è il titolo della videoinstallazione dell’artista ucraina Taisiya Melnyk, su fascismo, guerra e genocidi, nell’ambito del Progetto MIR (мир) – residenze per la pace. Alle ore 22, il cinema, in collaborazione con Alpe Adria – Trieste Film Festival. Si inizia con “Numbers” di Oleg Sentsov.

Informazione e prevendita (biglietto giornaliero: 6 euro) sono possibili sulla app di Teatri di Vita, accessibile dal sito teatridivita.it; info: 333.4666333urp@teatridivita.it.

“Cuore di Slavia” fa parte di Bologna Estate 2022, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna – Territorio Turistico Bologna-Modena. E’ realizzato con il contributo del Comune di Bologna, della Regione Emilia Romagna, del Ministero della Cultura e della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, e riporta il marchio EFFE Label che riconosce i più significativi e originali festival europei.

 

(6 luglio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata