Il Comune di San Lazzaro celebrerà il 77esimo anniversario della Liberazione d’Italia con la tradizionale cerimonia in piazza Bracci

Ultime notizie

CONDIVIDI

di Redazione Bologna

Lunedì 25 aprile l’appuntamento è alle 9.30, in piazza Bracci, alla presenza della Sindaca, dell’ANPI San Lazzaro, delle associazioni combattentistiche, delle Forze dell’Ordine e dei cittadini. Agli interventi delle autorità cittadine seguiranno alcuni brani musicali eseguiti del Corpo bandistico “Città di San Lazzaro”. La cerimonia proseguirà alle 10.30 con il corteo nel viale del Cimitero e la deposizione di corone al Sacrario dei Caduti e alle 11, con la Santa Messa in onore dei caduti alla chiesa di San Lazzaro.

Di seguito il programma completo della giornata:

Ore 14.00 – Ca’ de’ Mandorli: “Ciao bella ciao”, musica dal vivo, drink&food, mercatini e attrazioni per i più piccoli. Alle 18 , ilconcerto degli Skiantos.

Ore 15.30 – Circolo Arci San Lazzaro: Trekurbanopartigiano

Evento organizzato in collaborazione con ANPI San Lazzaro. L’itinerario si snoda per le vie di San Lazzaro dedicate ai nostri partigiani e prevede anche una visita al Museo Memoriale della Libertà. Durante il percorso sono previsti brevi momenti attoriali dedicati alle biografie dei partigiani. Ritrovo: circolo Arci San Lazzaro via Bellaria

Ore 17.00 – Piazza Bracci
Concerto del Corpo Bandistico “Città di San Lazzaro” diretto dal Maestro Massimo Sgargi

Alla cerimonia del 25 aprile si aggiungono poi eventi, incontri, spettacoli e conferenze che avranno luogo sul territorio la settimana precedente e quella successiva alla Festa della Liberazione. Il programma completo degli eventi è disponibile nell’apposita sezione dedicata sul sito del Comune di San Lazzaro. Eccone alcuni.

Sabato 23 aprile, alle ore 17.00, dal parcheggio dello Junior Club (via Serrabella 1, Rastignano), partirà “La natura e la memoria”, trekking al calanco dell’Eccidio di Sabbiuno, iniziativa promossa dall’associazione Mirarte, in collaborazione con il Comitato per le Onoranze ai Caduti di Sabbiuno. Una visita guidata nella natura sulle tracce di un evento storico fondamentale del novecento e che, passando attraverso dolci pendii e colline, ci porterà fino al luogo dell’eccidio. Il percorso, della durata di circa 3 ore, si snoda su circa 4,5 km, nel bellissimo paesaggio dei calanchi bolognesi, accompagnati da una guida ambientale-escursionistica.

A metà cammino è prevista una sosta di ristoro con una merenda; una seconda voce narrante ripercorrerà i principali fatti di quei mesi di guerra e di Liberazione. Davanti al monumento Memoriale, l’atmosfera del tramonto e un concerto di tromba renderanno struggente il ricordo dei caduti.

Costo: 25 euro adulti, 17 euro ragazzi dagli 8 ai 18 anni, gratuito per i bambini fino agli 8 anni.

Info e prenotazioni: www.mirartecoop.it | mirartecoop@gmail.com | +39 3200118596.

Martedì 26 aprile, alle ore 21.00, presso la Sala Eventi della Mediateca, si terrà invece la proiezione del docufilm “Libere!”, di Rossella Schillaci, che racconta il ruolo delle donne nella Resistenza italiana.

Sempre in Mediateca, mercoledì 27 aprile alle ore 18.30, si terrà invece la presentazione del libro “Il mio nome era Tempesta: vita del partigiano e combattente Franco Guazzaloca”, di Federico Cinti. L’autore dialoga con il protagonista, ricordando testimonianze, aneddoti e ricordi della sua instancabile militanza.

Entrambi gli eventi sono realizzati con la collaborazione di ANPI San Lazzaro e sono a ingresso libero e gratuito, con obbligo di mascherina.

 

(20 aprile 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata