Pari opportunità. “Dati per contare”: il 30 novembre a Bologna una giornata di confronto sull’impatto delle politiche di genere

Ultime notizie

CONDIVIDI

di Redazione, #Bologna

Misurare l’impatto delle politiche di genere sulla base di indicatori certi, efficaci e condivisi. E’ il tema del convegno “Dati per contare: statistiche e indicatori di genere per un Pnrr equo”, promosso da Regione Emilia-Romagna e Period Think Tank, in programma martedì 30 novembre a Bologna (Sala 20 Maggio, Viale della Fiera 8).

Un’occasione di confronto per arrivare a presentare una proposta condivisa tra le Regioni in vista dell’applicazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza, oltre alla definizione di Linee guida nazionali.

L’iniziativa, che sarà aperta dai saluti della vice presidente della Regione Elly Schlein, vede la partecipazione delle assessore regionali alle Pari opportunità Barbara Lori e all’Agenda digitale, scuola, università e ricerca Paola Salomoni. Tra gli interventi quelli del sindaco di Bologna Matteo Lepore e Valeria Mancinelli, sindaca di Ancona. Le conclusione saranno affidate a Maria Cecilia Guerra, sottosegretaria ministero Economia e finanze; Davide Ciferri, consigliere economico Ministro Infrastrutture e mobilità; Maria Terranova, delegata Pari opportunità Anci nazionale.

Numerosi gli esperti e ricercatori che si confronteranno, anche attraverso i tavoli di lavoro previsti nel pomeriggio. Tra gli altri: Giulia Sudano (presidente Period Think Tank); Luigi Reggi (Presidente Monithon); Vittorio Alvino (presidente Fondazione Openpolis); Katia Scannavini (vice segretaria ActionAid); Alice Pennisi (Unità di missione Pnrr, Ragioneria generale dello Stato); Maria Giuseppina Muratore (Istat); Marcella Corsi (Università La Sapienza); Giovanna Badalassi (Ladynomics.it).

In rappresentanza delle Regioni: Titti De Simone (Consigliera attuazione del programma Regione Puglia) e Valentina Cardinali (Consigliera parità Regione Lazio).

 

(28 novembre 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata