Pubblicità
25.7 C
Bologna
23.5 C
Roma
PubblicitàAcquista i giubbotti Canadians Classics sul sito ufficiale!

EMILIA-ROMAGNA

PubblicitàFlixbus
Pubblicità

BOLOGNA SPETTACOLI

Pubblicità
Pubblicità
HomeBologna SpettacoliInChiostro 2021, la prima settimana di appuntamenti nel Chiostro dell'Arena del Sole....

InChiostro 2021, la prima settimana di appuntamenti nel Chiostro dell’Arena del Sole. Dal 22 giugno

GAIAITALIA.COM BOLOGNA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione, #Bologna

Il Chiostro del Teatro Arena del Sole torna ad animarsi con la programmazione estiva di InChiostro, ogni settimana dal martedì al giovedì, dal 22 giugno al 29 luglio, unendosi al ricco calendario di eventi realizzato nell’ambito di Bologna Estate 2021.

Il cuore della rassegna InChiostro è la parola: scritta, stampata, letta e condivisa. Autori e intellettuali, studiosi e giornalisti si incontrano e dialogano con il pubblico.

Martedì 22 giugno alle 21.30 si comincia con un appuntamento di Specialmente nel Chiostro, la selezione di libri realizzata insieme alla rete Specialmente in Biblioteca e Patto per la lettura di Bologna, che presenta A Said piaceva il mare e altri racconti (Edizioni La Meridiana, 2021). L’autore, Roberto Parmeggiani, presidente dell’Associazione Centro Documentazione Handicap di Bologna, che gestisce la più grande biblioteca italiana sui temi della disabilità e dell’inclusione, dialoga con la Direttrice Settore Biblioteche Comunali Veronica Ceruti. Un libro scritto in simboli che coniuga immagini e parole per permettere una maggiore accessibilità di lettura e focalizzare l’attenzione sulla tematica dell’immigrazione. L’appuntamento, realizzato anche in occasione del festival BOOM! Crescere nei libri, è promosso dalla Biblioteca del CDH e Biblioteca Centro Documentazione e Intercultura Ri.E.Sco. Punto libri in vendita è a cura della Libreria UBIK. 

Mercoledì 23 giugno alle 21.30 la giornalista e critica teatrale Francesca De Sanctis, tra le firme di L’Espresso e il Venerdì di Repubblica, si racconta a partire dalla chiusura de l’Unità, redazione in cui lavorava nel 2014, in Una storia al contrario (Giulio Perrone Editore, 2020), insieme al giornalista Andrea Bonzi. Ad accompagnare l’incontro le letture dell’attrice Diana Manea. Punto libri in vendita è della libreria Modo InfoShop.

Giovedì 24 giugno alle 21.30, in occasione della Giornata mondiale del Rifugiato, la serata è dedicata a un ricordo dello scrittore Alessandro Leogrande in La frontiera oggi: un coro di studentesse e studenti di Bologna guidato dalla Compagnia permanente di ERT e accompagnato dalle testimonianze della giornalista di Internazionale Annalisa Camilli, legge passi dal libro La frontiera (Feltrinelli, 2017). Punto libri in vendita sempre a cura della libreria Modo InfoShop.

È il Mercato di Piazza Grande a curare l’arredo, in stile vintage, dello spazio del Chiostro, con mobili di recupero a cui viene donata nuova vita; qualsiasi spettatore potrà acquistare gli oggetti di cui si sia innamorato nel corso della serata. Mentre la Cantinella, della società Goodvibes, allestisce lo spazio bar dalle ore 19.00 fino alle 23.30.

A completare il nuovo ambiente del Chiostro, la collaborazione con NEU RADIO, attraverso una serie di djset e playlist che accompagnano l’arrivo degli spettatori e il post spettacolo con sonorità fresche che spaziano dal nu soul al beat passando per l’afro beat e il jazz.

Programma dal 22 al 24 giugno 

MARTEDÌ 22 GIUGNO, ORE 21.30
A Said piaceva il mare e altri racconti
di Roberto Parmeggiani (Edizioni La Meridiana, Molfetta 2021)
Roberto Parmeggiani in dialogo con Veronica Ceruti
presentato da Biblioteca del CDH e Biblioteca Centro Documentazione e Intercultura Ri.E.SCo (Comune di Bologna)
nell’ambito di Specialmente nel Chiostro*
Punto libri in vendita a cura di Libreria UBIK
l’appuntamento rientra anche nell’ambito di BOOM! Crescere nei libri
a seguire sonorizzazione a cura di NEU RADIO

MERCOLEDÌ 23 GIUGNO, ORE 21.30
Una storia al contrario
di Francesca De Sanctis (Giulio Perrone Editore, 2020)
presentazione del libro
Francesca De Sanctis in dialogo con il giornalista Andrea Bonzi
letture di Diana Manea
Punto libri in vendita a cura di Modo InfoShop
a seguire sonorizzazione a cura di NEU RADIO

GIOVEDÌ 24 GIUGNO, ORE 21.30
La frontiera oggi
serata dedicata a La frontiera di Alessandro Leogrande (Feltrinelli, 2017)
letto da studentesse e studenti di Bologna
con la Compagnia permanente di ERT
a cura di Michele Dell’Utri
introduce Annalisa Camilli, giornalista di Internazionale e scrittrice
Emilia Romagna Teatro Fondazione
Punto libri in vendita a cura di Modo InfoShop
a seguire sonorizzazione a cura di NEU RADIO

In occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, un coro di studentesse e studenti di Bologna, tra gli 11 e i 25 anni, legge passi dal libro dello scrittore e giornalista, prematuramente scomparso nel 2017, Alessandro Leogrande, accompagnato dalle testimonianze di Annalisa Camilli, firma di Internazionale.

C’è una linea immaginaria eppure realissima, una ferita non chiusa, un luogo di tutti e di nessuno di cui ognuno, invisibilmente, è parte: è la frontiera che separa e insieme unisce il Nord del mondo, democratico, liberale e civilizzato, e il Sud, povero, morso dalla guerra, arretrato e antidemocratico. È sul margine di questa frontiera che si gioca il Grande gioco del mondo contemporaneo.

Leogrande ci porta a bordo delle navi dell’operazione Mare Nostrum e a conoscere trafficanti e baby-scafisti, insieme alle storie dei sopravvissuti ai naufragi del Mediterraneo al largo di Lampedusa; ricostruisce la storia degli eritrei, popolo tra quelli forzati alla migrazione da una feroce dittatura, causata anche dal colonialismo italiano; ci racconta l’altra frontiera, quella greca, quella di Alba Dorata e di Patrasso, e poi l’altra ancora, quella dei Balcani; ci introduce in una Libia esplosa e devastata, ci fa entrare dentro i Cie italiani (Centri di Identificazione ed Espulsione) e i loro soprusi, nella violenza della periferia romana e in quella nascosta nelle nostre anime: così si dà parola all’innominabile buco nero in cui ogni giorno sprofondano il diritto comunitario e le nostre coscienze.

Quella parola indica una linea lunga chilometri e spessa anni. Un solco che attraversa la materia e il tempo, le notti e i giorni, le generazioni e le stesse voci che ne parlano, si inseguono, si accavallano, si contraddicono, si comprimono, si dilatano. È la frontiera.

 

InChiostro 2021
in collaborazione con

Specialmente in Biblioteca e Patto per la Lettura Bologna
We Reading
L’ingresso è gratuito e i posti sono limitati
La prenotazione è obbligatoria a biglietteria@arenadelsole.it e tel. 051.2910910

Teatro Arena del Sole, via Indipendenza 44, Bologna

 

 

(18 giugno 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 

 




Pubblicità

LEGGI ANCHE