Pubblicità
HomeCesenaLa Biblioteca Malatestiana ed ERT Fondazione presentano "Poesia dai Manoscritti”. Letture tratte...

La Biblioteca Malatestiana ed ERT Fondazione presentano “Poesia dai Manoscritti”. Letture tratte dalle opere di Orazio e Giovenale e testi tramandati nei codici malatestiani

Pubblicità

foto: Francesca Cappi

di Redazione #Cesena twitter@bolognanewsgaia #Spettacoli

 

Si accendono i riflettori sulla letteratura antica e in occasione delle festività natalizie si leva il sipario sul patrimonio della Biblioteca Malatestiana con i due appuntamenti Poesia dai manoscritti attraverso i quali ERT Fondazione e la Direttrice scientifica della Biblioteca Malatestiana Giliola Barbero condivideranno letture di testi poetici latini tratti dalle opere di Orazio e Giovenale e tramandati nei codici della Biblioteca Malatestiana. I due appuntamenti saranno presentati in prime sabato 12 e sabato 19 dicembre alle ore 18 sulle pagine Facebook della Malatestiana, di ERT e del Teatro “A. Bonci”, sulla pagina Cultura Emilia-Romagna e su Radio Emilia Romagna (a seguire saranno disponibili su ERTonAIR e sul canale Youtube del Comune di Cesena CesenaWebTv).

Sabato 12 dicembre sarà pubblicato un primo video nel quale si presenterà il codice Malatestiano S.XXV.2 che tramanda il corpus completo delle opere del poeta latino Orazio, un manoscritto copiato nell’Italia settentrionale nel sec. XI. La presentazione del codice sarà seguita dalla lettura, sia in lingua originale sia in traduzione italiana, delle Odi I,11 (che contiene il famoso ‘Carpe diem’) e IV,7 (Diffugere nives…) entrambe dedicate al tema del trascorrere inesorabile del tempo, un tema che ha alimentato la letteratura occidentale dal Rinascimento fino ai nostri giorni. La lettura delle Odi sarà integrata dalla recitazione di poesie del ‘900 ispirate a Orazio: Valéry Larbaud, Giovanni Pascoli e Franco Fortini. In questo primo incontro, sempre con toni accessibili a tutti, il pubblico sarà anche introdotto agli aspetti ritmici e melodici della poesia latina.

Sabato 19 dicembre invece sarà pubblicato un secondo video dedicato alla poesia alle Satire di Giovenale. Verrà presentato il manoscritto S.XXII.2 della Malatestiana, un codice del XV secolo commissionato da Malatesta Novello, che tramanda un commento alle Satire di natura scolastica attribuito al maestro umanista Ognibene Bonisoli. Di seguito uno dei maggiori specialisti di Giovenale ci guiderà nell’ascolto della III satira, dedicata alla vita depravata e ai vizi della Roma imperiale. Seguirà infine la recitazione di un brano tratto da “Les embarras de Paris” del poeta francese Nicolas Boileau (1636-1711), un testo che risente fortemente delle Satire di Giovenale.

Le letture, a cura della direttrice Giliola Barbero e del latinista Stefano Grazzini, sono interpretate da Michele Di Giacomo, attore cesenate della Compagnia permanente di ERT Fondazione. Le riprese e il montaggio video invece sono a cura della videomaker Francesca Cappi. Il ciclo rientra nell’ambito del progetto di teatro partecipato Ricordo al futuro.

 

(9 dicembre 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

 

 

 




Pubblicità
Pubblicità

SEGUITECI

4,419FansMi piace
2,389FollowerSegui
114IscrittiIscriviti

SPETTACOLI

PRIMA PAGINA BOLOGNA

POTREBBERO INTERESSARTI

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: