Giardini Margherita, patto tra Jus Bologna Runners e Comune per installare targhe distanziatrici per i podisti

Ultime notizie

Alluvione. Cala di 57 unità il numero di persone accolte nelle strutture di protezione civile o in albergo

Continua il monitoraggio delle frane, stabile a 936 il numero dei dissesti principali. 1.573 gli operatori sul campo, considerando sia i volontari di protezione civile che il personale tecnico, amministrativo e di polizia locale messo a disposizione da Anci

Goffredo Bettini, le “sensibilità” su temi lgbti+ e i suoi mal di pancia

L'intervista dopo che la firma di Bettini, appare tra quelle in calce al documento della rete No Gpa contro la maternità surrogata chiamata, volgarmente, utero in affitto in onore a Meloni e compagnia

CONDIVIDI

di Redazione #Bologna twitter@bolognanewsgaia #Sport

 

I numerosi runners bolognesi potranno, da oggi, beneficiare di una importante novità all’interno del più grande parco della nostra città. Nell’ambito del programma di rigenerazione e gestione condivisa degli spazi pubblici, è stato infatti sottoscritto un Patto di Collaborazione tra l’Amministrazione comunale e lo Jus Bologna Runners, gruppo di avvocati podisti dell’Ordine degli Avvocati di Bologna, che ha realizzato l’installazione, all’interno dei Giardini Margherita, di targhe marcatrici delle distanze per podisti, favorendo così l’attività e gli allenamenti dei tanti runners di ogni livello che frequentano il parco cittadino.

Il progetto, a cura e spese dello Jus Bologna Runners e dell’Ordine degli Avvocati, prevede l’installazione lungo i vialetti all’interno dei Giardini Margherita di undici targhe marcatrici delle distanze, a partire dal chilometro zero e ripetute ogni 100 metri, fino ad arrivare al primo chilometro: un percorso che, a partire dall’area prospiciente la statua di Vittorio Emanuele II, copre l’intera distanza del giro dei viali intorno al laghetto dei Giardini Margherita.

 

(24 settembre 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata