Home / Cultura / L’impegno dell’Emilia Romagna per sostenere progetti “per non dimenticare”

L’impegno dell’Emilia Romagna per sostenere progetti “per non dimenticare”

di Redazione #Storia twitter@bolognanewsgaia #EmiliaRomagna

 

Finanziati con oltre 1 milione di euro iniziative a favore degli Istituti storici e dei progetti di soggetti pubblici e privati. Si tratta di 56 progetti, da Piacenza a Rimini, la programmazione di 12 Istituti storici della rete Insmli e 6 progetti di rete. Tra loro ricerca scientifica e divulgazione, valorizzazione del patrimonio librario e documentario, attività didattica, servizi bibliotecari ed archivistici, iniziative pubbliche di divulgazione, riflessione e confronto.

Va in questa direzione l’impegno della Regione Emilia-Romagna per salvaguardare, attraverso progetti mirati ed iniziative culturali, la memoria e la storia del Novecento. Per questo sono stati assegnati in questi giorni dalla Regione, in attuazione della legge regionale 3/2016, complessivamente 1 milione e 181 mila euro. Serviranno per realizzare progetti ed iniziative che saranno realizzate a cura di Istituti storici e altri soggetti pubblici e privati che hanno partecipato al bando uscito nei mesi scorsi, e del quale oggi si conosce l’esito.

Ricordare è sempre più necessario – afferma l’assessore regionale alla Cultura e politiche per la Legalità, Massimo Mezzetti-, per non cadere negli stessi errori. Lo studio e la riflessione su ciò che è stato ci aiuta a guardare ad un futuro di pace, con valori che facciano riferimento alla solidarietà e alla legalità, elementi centrali per lo sviluppo del progresso civile. Un messaggio che vogliamo portare ai giovani, anche attraverso le iniziative di divulgazione e di approfondimento realizzate dai nostri istituti storici e dai soggetti pubblici e privati del territorio. Iniziative che continueremo a sostenere nel tempo, convinti della positiva funzione di testimonianza attiva della memoria sia per il territorio che per la crescita culturale della società civile”.

Una prima tranche, pari a 437.500 euro, è stata destinata ad associazioni, fondazioni e istituzioni culturali, Comuni e Unioni di Comuni, sostiene progetti e iniziative che si occupano della tutela e della conservazione dei documenti storici, della ricerca e della raccolta delle testimonianze e della valorizzazione dei luoghi della memoria. Hanno presentato domanda 46 soggetti privati e 15 pubblici. Di questi, sono stati ammessi a contributo 42 privati (a cui sono stati assegnati complessivamente 338.500 euro) e 14 soggetti pubblici, Comuni e Unioni di Comuni (99 mila euro).

Inoltre, la Regione ha destinato 542.500 mila euro ai 12 Istituti storici regionali convenzionati come contributo annuale a sostegno della programmazione delle loro attività, cui si aggiungono 100 mila euro sia all’Istituto Alcide Cervi di Gattatico (Re) che all’Istituto Storico Parri di Bologna.

Il quadro dei finanziamenti si completa con l’assegnazione di 151 mila euro a 6 progetti di rete presentati da Istituti storici della rete Insmli.   Infine, il contributo annuale a sostegno del Comitato regionale per le onoranze ai Caduti di Marzabotto, di 50 mila euro.

 

(29 luglio 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 


 





 

 

 

 

 




 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*