Home / Cultura / Taglio contributi Fus 2019, dichiarazione dell’assessore alla cultura Matteo Lepore: “Inaccettabile e incomprensibile”

Taglio contributi Fus 2019, dichiarazione dell’assessore alla cultura Matteo Lepore: “Inaccettabile e incomprensibile”

di Redazione #Bologna twitter@bolognanewsgaia #Cultura

 

In merito al taglio al Fus 2019, l’assessore alla cultura del Comune di Bologna Matteo Lepore, ha rilasciato una durissima nota stampa che riportiamo così come l’abbiamo ricevuta in redazione:

Un taglio di oltre 90.000 euro da parte del FUS (Fondo Unico dello Spettacolo) a Emilia-Romagna Teatro (ERT) è inaccettabile e incomprensibile. Nonostante infatti la Direzione Generale dello Spettacolo dal Vivo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali riconosca ERT come primo Teatro Nazionale d’Italia – i punteggi lo vedono infatti primo in classifica per questo articolo – procede poi con un taglio importante dei fondi. ERT è una realtà culturale di eccellenza della nostra regione e della nostra città su cui stiamo investendo da tempo. Il Governo ha deciso invece di diminuire ancora una volta le sovvenzioni non ritenendo strategico il settore teatrale e penalizzando uno dei motori culturali del nostro Paese. Noi invece continueremo a sostenere ERT i cui risultati, di cui siamo orgogliosi, sono resi possibili dall’impegno, dalla passione e dalla professionalità di chi lavora quotidianamente in questa unica realtà”.

 

(14 luglio 2019)

©Gaiaitalia.com 2019 Bologna Notizie – diritti riservati, riproduzione vietata

 


 

 




 

 

 

 

 

 




Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*