Home / Altre Città / La Sindaca di Riccione dice “no” al riconoscimento dei gemelli di una coppia di donne

La Sindaca di Riccione dice “no” al riconoscimento dei gemelli di una coppia di donne

di Paolo M. Minciotti #LGBTI twitter@gaiaitaliacomlo #Riccione

 

 

Al contrario di quanto deciso un paio di settimane fa dal Sindaco di Parma, la Sindaca di Riccione Tosi ha deciso di dire “No” alla legittima richiesta di riconoscimento dei proprio gemelli di una coppia di donne. Motivo? “La Legge non lo prevede”, risposta che si commenta da sé. La sindaca di centrodestra di Riccione, proprio perché di centrodestra, se ne frega del fatto che il mancato riconoscimento dell’altra madre andrebbe a discapito dell’interesse dei minori e preferisce aggrapparsi ai suoi pregiudizi piuttosto che alla nutrita giurisprudenza in materia.

La coppia di donne aveva richiesto poche settimane fa e senza successo il riconoscimento di filiazione fuori dal matrimonio all’ufficio anagrafe della città romagnola, che era stato loro negato e quindi presentato ricorso al tribunale di Rimini.

Ora la Sindaca ha dato la sua risposta negativa convinta di avere vinto. Ma perderà, e i due bambini saranno iscritti all’anagrafe. Come la giurisprudenza recente insegna è solo questione di tempo e di sentenze.

 




 

(31 dicembre 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*