Pubblicità
13.9 C
Bologna
12.6 C
Roma
PubblicitàAcquista i giubbotti Canadians Classics sul sito ufficiale!
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
HomeCultura Emilia RomagnaModena, il Barbarossa nella Sala degli Arazzi del Palazzo Comunale

Modena, il Barbarossa nella Sala degli Arazzi del Palazzo Comunale

di Redazione #Modena twitter@gaiaitaliacomlo #Arte

 

 

Una nuova visita guidata nel sito Unesco di piazza Grande a Modena è in programma domenica 5 agosto alle 18, questa volta dedicata ai tesori delle Sale storiche di Palazzo Comunale. Le guide di Ars/Archeosistemi accompagneranno i partecipanti in particolare alla scoperta della Sala degli arazzi dove i dipinti imitano il tessuto e raccontano la Pace di Costanza. Il ritrovo è alle 17.45 in cima allo scalone del Palazzo.

La visita è su prenotazione con iscrizione obbligatoria via e-mail (torreghirlandina@comune.modena.it).

Partecipare è gratuito, previo pagamento dell’ingresso alle Sale (2 euro, gratuito per bambini fino a 5 anni, guide turistiche, interpreti e giornalisti, disabili e accompagnatori. Oppure si può acquistare il biglietto Unico Unesco a 6 euro che non ha scadenza e include l’ingresso alla Torre Ghirlandina, ai Musei del Duomo e la visita guidata all’Acetaia Comunale (aperta di venerdì pomeriggio, sabato e domenica mattina e pomeriggio, previa iscrizione allo Iat di piazza Grande 14, tel. 059 2032660).

La visita guidata tematica si intitola “Il Barbarossa nella Sala degli Arazzi” e vuole essere un approfondimento della sala, all’interno della quale si ammirano grandi tele dipinte nel XVIII secolo dal pittore Girolamo Vannulli, che imitano la tecnica degli arazzi e danno il nome alla sala.

La spiegazione riguarderà in particolare la figura dell’imperatore Federico Barbarossa e la firma del trattato di pace di Costanza del 1183 che sancì le autonomie e libertà comunali, con i rappresentanti delle città appartenenti alla Lega Lombarda.

A chi acquista un biglietto Unico Unesco o della Ghirlandina in omaggio un Coupon del Gusto: sconti e convenzioni per degustazioni, menù, visite a musei e produttori.

Iat Informazione e Accoglienza Turistica tel. 059 2032660.

 

 




 

 

(3 agosto 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

ALTRO DA LEGGERE