Pubblicità
17.8 C
Bologna
17.6 C
Roma
PubblicitàAcquista i giubbotti Canadians Classics sul sito ufficiale!

EMILIA-ROMAGNA

PubblicitàFlixbus
Pubblicità

BOLOGNA SPETTACOLI

Pubblicità
Pubblicità
HomeCronaca RegioneIncidente in provincia di Modena: due vittime

Incidente in provincia di Modena: due vittime

GAIAITALIA.COM BOLOGNA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione #Modena twitter@gaiaitaliacomlo #Cronaca

 

 

Due le vittime del terribile incidente mortale avvenuto nella serata di giovedì 26 luglio a Marzaglia di Modena. Il sinistro, che ha coinvolto un unico veicolo, è avvenuto verso le 20.30 in via dell’Aeroporto; le cause sono ancora in corso di accertamento.

Dai rilievi compiuti dalla Polizia municipale di Modena, pare che la Maserati coupé 3200, che procedeva in direzione di Baggiovara, sia finita fuori strada percorrendo una curva a sinistra, abbia invaso la carreggiata opposta finendo nel fossato che costeggia la strada e, dopo alcune decine di metri sia andata a sbattere violentemente contro il manufatto di cemento che delimita la proprietà. A causa dell’urto l’auto, che è stata completamente distrutta, avrebbe infine girato su se stessa.

Sul luogo dell’incidente sono subito accorsi il 118 e i Vigili del Fuoco che tramite l’ausilio di attrezzature sono riusciti ad estrarre dalle lamiere accartocciate un uomo in fin vita trasportato d’urgenza verso il Pronto soccorso di Baggiovara. L’uomo G.S. di 60 anni, residente a Rubiera, è però deceduto durante il trasporto in ambulanza all’ospedale. L’altra persona deceduta è un settantenne residente a Nonantola (F.D. le iniziali) il cui corpo è stato sbalzato dall’auto e trovato solo successivamente dalla Polizia municipale, con l’ausilio della torre faro, tra i cespugli a circa una decina di metri di distanza dalla vettura. In un primo momento infatti non si era sospettata la presenza di una seconda persona a bordo, a cui si è potuti risalire solo attraverso accertamenti.

 




 

(27 luglio 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 




 

 

 

 

Pubblicità

LEGGI ANCHE