Home / Copertina / “Se vuole pagare con il Bancomat le costa un euro in più, altrimenti ci rimetto”… Prego?

“Se vuole pagare con il Bancomat le costa un euro in più, altrimenti ci rimetto”… Prego?

di Il Capo #Abusi twitter@gaiaitaliacomlo #Protervie

 

 

C’è un ridente paesucolo di alcune centinaia, forse un paio di migliaia, di anime siti nella provincia di Reggio Emilia assai vicino al confine con la provincia di Modena: detto paesucolo vive, come molti paesucoli, di una certa qual personale opinione del vivere fatta perlopiù di pettegolezzi sulla disonestà altrui, di sguardi truci verso il nuovo arrivato, di cattiverie sugli stranieri e di poca attenzione a ciò che si dovrebbe fare a casa propria, perché è sempre meglio farsi i fatti degli altri.

Succede che proprio in questo luogo mi avventuro, mentre sto parlando al telefono con un amico, in una di quelle tabaccherie che vendono anche l’elisir di lunga vita, ma non certo la pillola della suprema intelligenza, per acquistare due biglietti ferroviari del valore di € 5,80. La gerente, immagino che sia la gerente…

Anzi facciamo così, vi scrivo il dialogo, così come è avvenuto, testimone davanti a dio e agli uomini l’amico che parlava con me al telefono che ha ascoltato tutto, e voi vi fate un’idea.

 

Gerente: Se vuole pagare con il Bancomat le costa un euro in più altrimenti ci rimetto”…
Io: Prego?
Gerente: Se vuole pagare con il Bancomat le costa un euro in più altrimenti ci rimetto”…
Io: Se non ci rimetto io con l’e-commerce non ci rimette nemmeno lei, in più un euro di commissione è arbitrario ed illegale e qualcuno domattina le manderà la Guardia di Finanza…
Gerente: Sì, ma io non ci sto dentro…
Io: Ma lei commette un abuso, ne è conscia?
Gerente: Sì, ma non ho scelta.
Io: Allora scelgo io. Pago con il Bancomat quello che le devo e non un centesimo in più. Chiaro? Oppure esco di qua dopo avere pagato la sua arbitraria maggiorazione e chiamo le Guardia di Finanza. Faccia lei…
Gerente: Va bene allora ti faccio 5,80 e siamo a posto…
Io: Per forza mi fa 5,80, perché quello è il prezzo che devo pagare. Non mi sta facendo un favore. La saluto.

 

Questa è l’Italia che vede colpevoli dappertutto; l’Italia deL sono tutti ladri e disonesti e che poi pratica gli abusi (volete fare i conti di quanto frutta un euro di commissione su ogni operazione bancomat su alcune centinaia di operazioni quotidiane?); l’Italia del se ti va bene è così sennò vai da un’altra parte. Disgraziatamente per quell’Italia lì c’è anche gente con le palle che i piedi in testa non se li fa mettere.

Con tanti saluti al ridente paesucolo.

 





 

(20 luglio 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*