Home / Notizie / On-line sul sito del Comune di Rimini il servizio di certificazione anagrafica

On-line sul sito del Comune di Rimini il servizio di certificazione anagrafica

di Redazione #Rimini twitter@gaiaitaliacomlo #Anagrafe

 

 

E’ attivo sul sito del Comune di Rimini il servizio di certificazione anagrafica on-line. Sul portale, all’indirizzo http://www.comune.rimini.it/comune-e-citta/comune/anagrafe/certificazione-anagrafica-line, sarà così possibile grazie a questo servizio accedere da casa, 24 ore su 24, alla certificazione on-line.

Accedendo al portale l’utente viene così guidato, passo dopo passo, alla stampa di certificati anagrafici e di stato civile dalla stessa validità giuridica di quelli emessi dallo sportello dell’Ufficio comunale.

Prima in forma sperimentale, poi in quella ufficiale sono già più di una decina gli utenti che in questi primi giorni hanno usufruito di questa opportunità.

L’accesso ai servizi può avvenire o tramite SPID, Sistema Pubblico di Identità Digitale che consente di accedere con un’unica credenziale digitale a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione e dei privati accreditati; o tramite gestore FedERa, Sistema di Federazione Regionale che permette di utilizzare con username e password i servizi online federati della Regione Emilia-Romagna; o tramite Smartcard che permette di utilizzare il Certificato Digitale (CNS).

In termini più generali si ricorda come sia la Pubblica Amministrazione che i gestori di pubblici servizi non possono chiedere ai cittadini la consegna di certificati, i quali devono essere sostituiti dall‘autocertificazione (art. 15 Legge n° 183 del 2011) che ha lo stesso valore dei certificati, ma non è soggetta a costi.

I certificati possono essere richiesti on-line solo dai cittadini residenti a Rimini e riguardano esclusivamente i certificati di residenza, di cittadinanza, lo stato di famiglia, il certificato contestuale di singolo con stato di famiglia (residenza), l’esistenza in vita, e i certificati di nascita, matrimonio, morte. Queste ultime tre tipologie riguardano solo eventi presenti nei Registri di Stato Civile del Comune di Rimini e sono esenti dai diritti di segreteria e dal bollo.

Il servizio è riservato ad utenti maggiorenni che possono ottenere i certificati relativi a tutti i membri della propria famiglia anagrafica utilizzando le credenziali di un maggiorenne del nucleo familiare.

I certificati anagrafici sono stati esentati dai diritti di segreteria e possono essere stampati in carta semplice o in bollo in relazione all’uso.

Nel caso in cui l’utilizzo per cui è richiesto il certificato preveda l’assolvimento dell’imposta di bollo, occorre che l’utente, prima di procedere si procuri la marca, la quale deve obbligatoriamente avere data pari o antecedente a quella del certificato stampato. Successivamente alla stampa, la marca dovrà essere applicata sul documento e annullata a cura dell’utente.

“Il progetto di certificazione on-line – dichiara l’Amministrazione comunale – è una delle leve con cui il Comune di Rimini negli ultimi 5 anni (2012/2017) ha agito per centrare gli obiettivi di semplificazione al cittadino indicati dalle più recenti leggi del settore. Da una parte attivando accordi con altre amministrazioni pubbliche e istituzionali in modo da, qualora richiesti, evitare che sia il cittadino a dover provvedere direttamente al recepimento degli atti, dall’altra attivando specifici progetti di cui la certificazione anagrafica on-line è solo l’ultimo tassello.
Una duplice azione che ha da subito portato all’ ‘asciugatura’ degli atti e, conseguentemente, delle file fisiche agli sportelli da parte dei cittadini. Se nel 2011 il numero dei certificati rilasciati dal Comune di Rimini arrivava ai 110mila atti, a fine 2016 lo stesso numero si è fermato a 18.700. Quasi 92 mila atti in meno rilasciati nell’arco di 365 giorni grazie appunto al’attivazione di tutte le procedure in grado di consentire il controllo delle dichiarazioni sostitutive di certificazione da parte di altri uffici della Pubblica Amministrazione e dei gestori di pubblici servizi. Per questo si sono fatte convenzioni con Ausl, Prefettura, Procura, Forze dell’ordine, etc.
Sul secondo fronte da rimarcare invece come siano già circa 8mila le pratiche trattate per richieste di cambio di residenza e cambio di vie, il 23-24 per cento (più o meno 2mila) con procedura on-line e come sia ormai da un anno definitivamente operativo il servizio di rilascio della carta d’identità elettronica. Il progetto di certificazione on-line potrà così dare un notevole impulso alla modalità di certificazione virtuale, per arrivare almeno al 50 per cento degli atti rilasciati ed è per questo che sono in corso approfondimenti di far accedere alla certificazione anche gli ordini professionali come commercialisti, avvocati, notai.”

La Direzione dei Servizi anagrafici raccomanda che qualora si riscontrassero incongruenze o problemi di utilizzo, la segnalazione sia inviata alla casella di posta elettronica: anagrafe@comune.rimini.it indicando nell’oggetto “Segnalazione Certificazione On-Line”.

 

 

 





 

(12 luglio 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*