Pubblicità
9 C
Bologna
16 C
Roma
PubblicitàAcquista i giubbotti Canadians Classics sul sito ufficiale!

EMILIA-ROMAGNA

PubblicitàFlixbus
Pubblicità

BOLOGNA SPETTACOLI

Pubblicità
Pubblicità
HomeBolognaIrruzione di manifestanti in Consiglio comunale a Bologna, due agenti della Polizia...

Irruzione di manifestanti in Consiglio comunale a Bologna, due agenti della Polizia Municipale al Pronto Soccorso

GAIAITALIA.COM BOLOGNA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Gaiaitalia.com #Bologna twitter@gaiaitaliacomlo #Squadrismo

 

 

Nella tarda mattinata del 16 febbraio, durante la seduta di Question Time del Consiglio comunale, alcuni manifestanti hanno fatto irruzione nell’aula di Palazzo d’Accursio e hanno tra l’altro affisso uno striscione. La seduta è stata sospesa mentre gli agenti della Polizia Municipale presenti in aula, nel rispetto del regolamento, si sono adoperati per staccare lo striscione. Ne è nato un tafferuglio nel corso del quale due agenti hanno riportato delle ferite e sono stati medicati al Pronto Soccorso. Uno ha riportato la rottura del malleolo (30 giorni di prognosi), l’altro la contusione a un polso (12 giorni di prognosi). Le immagini dell’aula e la relazione sull’accaduto saranno trasmesse alla Procura.

Il Sindaco di Bologna, Virginio Merola, ha dichiarato quanto segue: “Chiediamo che in tempi brevi i responsabili siano individuati e puniti. Voglio esprimere piena vicinanza agli agenti di Polizia Municipale aggrediti. Chi ha interrotto il Consiglio comunale ha compiuto un gesto squadrista, simile ai fascisti che dice di contrastare. Sono gli stessi che hanno impedito di parlare a un professore della nostra Università. Gli antifascisti hanno a cuore la democrazia e oggi sono davanti al Sacrario dei Caduti della Resistenza per condannare i fascisti, i razzisti e chi semina odio e rancore. La forza della democrazia è la forza della non violenza”.




(16 febbraio 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

LEGGI ANCHE