Home / Altre Città / Modena, 2.049 nuove piante per i bimbi nati nel 2016

Modena, 2.049 nuove piante per i bimbi nati nel 2016

di Gaiaitalia.com, #Modena

 

 

Domenica 1 ottobre, dalle 15.30, al Polo ambientale di Marzaglia, la festa per bambini e famiglie che possono scegliere il loro albero nell’area di forestazione di Cittanova

Come ogni anno, la prima domenica di ottobre torna al Polo ambientale di Marzaglia “Bimbalbero”, la festa che, fin dal 1992, la città dedica ai nuovi nati, per ciascuno dei quali il Comune di Modena ha piantato un albero. Sono 2.049 gli alberelli messi a dimora per i bambini nati nel 2015, uno per ogni bimbo nato o adottato in città, più qualcuno di riserva. Gli alberi sono stati piantati nella zona di forestazione urbana di Santa Liberata, un unico giovane bosco situato vicino al nuovo scalo merci di Cittanova, tra via Santa Liberata e il percorso ciclabile lungo l’argine del Secchia, che ha un’estensione complessiva di 65 mila metri quadrati.

Domenica 1 ottobre, ogni famiglia, aiutandosi anche con la mappa pubblicata sul sito www.comune.modena.it/musa, potrà quindi andare a scegliersi il proprio albero, tra aceri, frassini, carpini, meli, ciliegi, farnie e tigli, attaccando un talloncino con nome e cognome del bambino.

Alle 15.30, al Polo ambientale di Marzaglia, in via Pomposiana 292, inizia la festa, che si svolge nell’ambito della prima domenica ecologica prevista dalla manovra antinquinamento regionale 2017-2018, ed è promossa dal Quartiere 4 in collaborazione con il Musa e la Polisportiva Nuova Marzaglia. In programma giochi, laboratori per i più piccoli, racconti, attività sensoriali, mostre, passeggiate, spettacoli, visite guidate e merenda a cura dello staff della Fattoria Centofiori e grtuiti. Bambini e genitori potranno scrivere dediche e pensieri sulla mappa degli alberi; percorrere (a piedi nudi) il labirinto sensoriale; mettersi nei panni di giovani falegnami e partecipare al laboratorio creativo con il legno; esplorare il bosco di Marzaglia accompagnati da esperti.

L’iniziativa è stata sempre l’occasione ogni anno per collegare un lieto evento, come l’arrivo di un bambino, a un concreto impegno per migliorare l’ambiente in cui questo bambino crescerà, per sensibilizzare tutti sul tema della qualità della vita e per garantire un futuro ai figli in una città sempre più verde.

 




 

(28 settembre 2017)

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*