Pubblicità
13.9 C
Bologna
12.6 C
Roma
PubblicitàAcquista i giubbotti Canadians Classics sul sito ufficiale!
Pubblicità

Roma. Diaco: “Amministrazione M5S attenta al decoro ambientale in tutto il territorio capitolino”. Si nota

di G.G., #Roma   “Importante opera di riqualificazione e di ripristino del decoro urbano in Piazza Venezia, fulcro della vita cittadina e turistica di Roma Capitale. Un autentico fiore all’occhiello per la nostra città, denso di arte e storia, che l’encomiabile operato del Servizio Giardini ha contribuito a rendere ancora più bello e godibile agli ...
Pubblicità
Pubblicità
HomeNotizieRoma, autobus intelligenti contro Meleo e Raggi rilasciano olio e fanno cadere...

Roma, autobus intelligenti contro Meleo e Raggi rilasciano olio e fanno cadere i motociclisti

foto: Repubblica Roma

di G.G., twitter@gaiaitaliacomlo

 

 

La rivolta degli autobus intelligenti arriva a sabotare il fantastico operato della coppia Meleo/Raggi. Come? Rilasciando olio lungo la strada, con particolare riferimento alla zona di Porta Maggiore a Roma, e provocando la caduta dei motociclisti che, com’è noto, viaggiano su due ruote e basta una buccia di banana per farli scivolare spesso con gravi conseguenze. E’ una scivolosa metafora di ciò che succede a certe assessore, certe sindache e certe giunte.



Così, come se la Giunta della Sindaca Favolosa non avesse abbastanza problemi, ecco che anche gli autobus intelligenti – dopo i frigoriferi semoventi – lanciano la loro trama antigrillina per mandare a casa la giunta di Virginia Raggi e l’assessora Meleo, scossi dal pregiudizio che la politica del mentecattismo che governa Roma abbia proprio in loro alcune tra i più autorevoli esponenti.

Aspettiamo nuovi attentati da parte di autobus intelligenti, preparati da chissà quale lontano pianeta, ai danni della Giunta Favolosa di Virginia la Magnifica che tra arresti, incompetenze, puntate in procura, assessori che traballano, l’ennesimo rimpasto, frigoriferi semoventi, spazzatura che non scompare da sola, conti contestati dal Tesoro, pinete sotto attacco da non meglio identificati attentatori, caldo torrido, lago di Bracciano a secco, 50 gradi all’ombra, Linea A della metro alla quale i vigili del fuoco vogliono togliere l’agibilità, l’opposizione della fronda interna al casinò pentastellato, può ben vantarsi di essere almeno una perseguitata. Ed è già una consolazione.

Nel frattempo il gomblotto continua.

 




(4 agosto 2017)

 

 

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



 

 

ALTRO DA LEGGERE