Pubblicità
18 C
Bologna
18.6 C
Roma
PubblicitàAcquista i giubbotti Canadians Classics sul sito ufficiale!

EMILIA-ROMAGNA

PubblicitàFlixbus
Pubblicità

BOLOGNA SPETTACOLI

Pubblicità
Pubblicità
HomeComune di Bologna“Bolognesi dal primo giorno”, l’incontro del Sindaco con ragazze e ragazzi neodiciottenni...

“Bolognesi dal primo giorno”, l’incontro del Sindaco con ragazze e ragazzi neodiciottenni che hanno ottenuto la cittadinanza italiana nel 2022

GAIAITALIA.COM BOLOGNA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione Bologna

Nella Sala Anziani di Palazzo D’Accursio l’incontro tra il sindaco Matteo Lepore e ragazze e ragazzi bolognesi che hanno ottenuto la cittadinanza italiana nel 2022 a seguito del compimento del diciottesimo anno di età.

Durante la cerimonia, alla quale erano presenti anche rappresentanti della Rete “Dalla parte Giusta della Storia”, è stato consegnato un kit/dono “Nuove cittadinanze” con una copia della Costituzione italiana e la Card cultura.

“Essere cittadine e cittadini italiani – ha sottolineato il sindaco Matteo Lepore – significa avere pieni diritti ma anche pieni doveri; significa essere persone libere, consapevoli e responsabili. Significa vedersi finalmente riconosciuti diritti finora preclusi, come il diritto di votare e di essere elette o eletti, di accedere con maggiore facilità ad opportunità di lavoro, di poter contribuire pienamente allo sviluppo sociale e politico del nostro paese. Significa anche avere la cittadinanza europea e con essa più libertà di viaggiare e di scegliere dove studiare e lavorare”.

“Il Comune di Bologna riconosce l’importanza fondamentale del diritto di cittadinanza e si batte affinché sia riconosciuto a chi nasce o studia nel nostro Paese. Per questo, nel 2022 abbiamo deciso di modificare il nostro Statuto comunale, inserendo due articoli che riconoscono il principio dello Ius Soli, e di promuovere diverse iniziative affinché chi nasce a Bologna o frequenta le scuole qui, possa sentirsi bolognese, dal primo giorno. Essere cittadine e cittadini del Comune di Bologna significa anche partecipare alla vita sociale, frequentare le nostre biblioteche, visitare i nostri musei. Per questo, ci tengo particolarmente a consegnarvi in dono la Card Cultura con l’invito a scoprire l’importante patrimonio culturale e le tante opportunità della nostra città”.

 

 

(28 marzo 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



Pubblicità

LEGGI ANCHE