Comune di Bologna, online l’avviso pubblico con le modalità per richiedere i buoni spesa

Ultime notizie

CONDIVIDI

spesa-supermercatodi Redazione, #Bologna twitter@bolognanewsgaia #Notizie

 

Da giovedì 2 aprile 2020 è online l’avviso pubblico con le modalità per richiedere i buoni spesa del Comune di Bologna per acquisto di alimenti, prodotti per l’igiene personale e per l’igiene della casa. Il primo termine per la valutazione delle domande è venerdì 10 aprile e, successivamente, il venerdì di ogni settimana fino a esaurimento delle risorse disponibili, che ammontano a 2.062.703,93 euro. I buoni spesa verranno progressivamente erogati via email in forma dematerializzata a chi ne ha diritto e saranno utilizzabili fino al 31 luglio 2020 nei negozi che aderiranno all’avviso pubblico in corso di preparazione da parte del Comune di Bologna.

I buoni spesa saranno di sei valori diversi a seconda del numero dei componenti del nucleo familiare del beneficiario: 150 euro (per nuclei unipersonali); 250 euro (nuclei di due persone); 350 euro (nuclei di 3 persone); 400 euro (nuclei di 4 persone); 500 euro (nuclei di 5 persone); 600 euro (nuclei di 6 o più persone).
Tutti gli aggiornamenti sono disponibili su Iperbole, il sito del Comune di Bologna, a questo link: www.comune.bologna.it/news/coronavirus-buoni-spesa

Possono richiedere il buono spesa i cittadini residenti o domiciliati a Bologna. Il buono spesa si può richiedere solo a un Comune.

Si può chiedere il buono spesa in caso di:

  • perdita o riduzione del lavoro senza ammortizzatori sociali o in caso di ammortizzatori sociali insufficienti;
  • sospensione temporanea dell’attività della propria Partita IVA se si rientra nelle categorie soggette al fermo produttivo varato dal Governo nel Dpcm del 22 marzo;
  • impossibilità di percepire reddito derivante da prestazioni occasionali o stagionali visto l’obbligo di permanenza domiciliare nel rispetto delle misure di contenimento della diffusione del coronavirus
    altre cause da specificare nell’autodichiarazione.

Non si può chiedere il buono spesa se alla data del 31 marzo 2020 si disponeva, a nome proprio o di altro componente del nucleo familiare, di depositi bancari o postali di importo complessivo superiore a 10.000 euro.

Per richiedere il buono spesa va compilata l’autodichiarazione (il modulo è allegato al bando) e va inviata all’indirizzo di posta elettronica buonispesa@comune.bologna.it allegando copia di un documento di riconoscimento valido.
Per ogni ulteriore informazione, è possibile contattare l’area Welfare attraverso la mail sportellosocialebologna@comune.bologna.it oppure telefonando al numero 0512197878 nei seguenti giorni e orari:

lunedì dalle 9 alle 13 e dalle 13.30 alle 16;
martedì dalle 9 alle 13 e dalle 13.30 alle 17.30;
mercoledì dalle 9 alle 13;
giovedì dalle 9 alle 13 e dalle 13.30 alle 17.30;
venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 13.30 alle 16.

L’area welfare del Comune individuerà i beneficiari con questi criteri:

  • l’ammissione prioritaria è riservata a chi nel mese di marzo 2020, a nome proprio o di altro componente del nucleo familiare, ha percepito redditi, contributi e sussidi di qualsiasi natura per meno di 780 euro in tutto;
  • l’ammissione secondaria è per persone e nuclei che a marzo 2020 hanno percepito più di 780 euro tra redditi, contributi e sussidi di qualsiasi natura.

La graduatoria viene compilata a seconda della disponibilità economica e, in caso di parità, viene data la priorità ai nuclei familiari più numerosi.

I buoni spesa saranno erogati in ogni caso nei limiti delle risorse disponibili.

 

 

(3 aprile 2020)

@gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata