Home / Cronaca Regione / Reggio Emilia, fermati e denunciati dai Carabinieri dopo furto nell’isola ecologica

Reggio Emilia, fermati e denunciati dai Carabinieri dopo furto nell’isola ecologica

di Redazione #ReggioEmilia twitter@gaiaitaliacomlo #Cronaca

 

 

Grazie alla segnalazione di un cittadino dall’aver visto un uomo scavalcare in orario di chiusura la rete di recinzione di un’isola ecologica della bassa reggiana, i carabinieri di Correggio hanno sorpreso uscire dal centro raccolta rifiuti due ladri, tra cui il responsabile dell’isola ecologica, che si stavano allontanando a bordo di un’autovettura carica di materiale ferroso appena trafugato e li hanno denunciati alla procura di Reggio Emilia con l’accusa di furto aggravato in concorso.

Gli arrestati sono un 53enne casertano e l’amico 51enne abitante a Correggio, che sono stati trovati in possesso di 20 tubi da idraulica in ferro, un  lavandino in acciaio, 9 padelle in ferro, 3 cavi elettrici, 10 rubinetti in acciaio, un lampadario in ferro, un  martello con testa di ferro e manico in legno, 7 maniglie in ferro e un crick da sollevamento autovetture in ferro, tutto restituito alla società proprietaria dell’isola ecologica la cui gestione era affidata a una cooperativa dove lavorava il 51enne dipendente arrestato.

 





 

(16 febbraio 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*