Home / Appuntamenti / “Processo Aemilia”, a Modena un incontro sul fenomeno mafioso. Il 12 dicembre

“Processo Aemilia”, a Modena un incontro sul fenomeno mafioso. Il 12 dicembre

di Redazione #Modena twitter@gaiaitaliacomlo #Aemilia

 

È dedicato al processo Aemilia e ad approfondire l’entità del fenomeno mafioso nel territorio dell’Emilia Romagna l’incontro in programma mercoledì 12 dicembre, alle 14.30, nell’aula magna del Dipartimento di Giurisprudenza in via San Geminiano 3.

L’appuntamento, aperto a tutti gli interessati, rientra nell’ambito dell’iniziativa “Pubblico e privato per un territorio di legalità”, promossa dal Comune di Modena in collaborazione con Unimore, Avviso pubblico e Csdl, Centro studi e documentazione sulla legalità, e cofinanziata dalla Regione Emilia Romagna.

“A seguito del pronunciamento sul primo grado di giudizio nell’inchiesta Aemilia – commenta l’assessore alle Politiche per la legalità del Comune di Modena Andrea Bosi – abbiamo voluto organizzare questo momento pubblico di riflessione sul tema delle infiltrazioni mafiose nel nostro tessuto socio-economico, avvalendoci del prezioso contributo di istituzioni e inquirenti. Con questi momenti, a cui invitiamo tutta la cittadinanza, proseguiamo nelle iniziative di promozione della legalità sostenute anche attraverso il lavoro che svolgiamo con costanza nelle scuole e con le iniziative di informazione e sensibilizzazione”.

All’incontro intervengono i rappresentanti delle istituzioni locali, dell’Autorità giudiziaria, tra i quali il pubblico ministero che ha seguito il processo, e delle associazioni. Nel dettaglio, ad aprire l’incontro saranno i saluti istituzionali del sindaco Gian Carlo Muzzarelli, del rettore di Unimore Angelo Oreste Andrisano, del prefetto Patrizia Paba e del procuratore capo di Modena Lucia Musti. A seguire, gli interventi di Massimo Mezzetti, assessore alla Legalità della Regione Emilia Romagna; Marco Mescolini, procuratore della Repubblica al tribunale di Reggio Emilia; Daniele Borghi, referente regionale di Libera; Gaetano Insolera, ordinario di Diritto penale all’Università di Bologna. L’incontro è presieduto e coordinato da Pasquale Liccardo, presidente del Tribunale di Modena e da Luigi Foffani, ordinario di Diritto penale di Unimore, mentre le conclusioni sono affidate a Ignazio De Francisci, procuratore generale di Bologna.

Il seminario rientra tra le attività programmate dal Centro studi e documentazione sulla legalità istituito dal Comune nell’ambito del progetto Pubblico e Privato per un territorio di legalità dove si è sviluppato il confronto e il coinvolgimento del settore privato (associazioni economiche, ordini professionali ecc), si progettano e coinvolgono le scuole in percorsi sperimentali sulla didattica della legalità, formazione per i docenti, incontri info/formativi per operatori del settore pubblico e privato su tematiche inerenti la prevenzione della criminalità organizzata. Perché la conoscenza del fenomeno è necessaria per attuare i dovuti interventi di prevenzione e contrasto alle diverse forme di illegalità.

 





 

(10 dicembre 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 


 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*