Pubblicità
6.3 C
Bologna
9.7 C
Roma
PubblicitàAcquista i giubbotti Canadians Classics sul sito ufficiale!

EMILIA-ROMAGNA

PubblicitàFlixbus
Pubblicità

BOLOGNA SPETTACOLI

Pubblicità
Pubblicità
HomeCulturaA Reggio Emilia tre giorni dedicati a digitale e tecnologie che cambiano...

A Reggio Emilia tre giorni dedicati a digitale e tecnologie che cambiano la vita

GAIAITALIA.COM BOLOGNA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione #ReggioEmilia twitter@gaiaitaliacomlo #Cultura

 

Tecnologia, società, futuro: questi i temi che saranno al centro dal 19 al 21 ottobre di “After futuri digitali”, seconda edizione del festival dedicato alle trasformazioni digitali della nostra società in programma a Reggio Emilia nel fine settimana. Per tre giorni, oltre 80 appuntamenti tra dibattiti, workshop, dimostrazioni e spettacoli permetteranno di conoscere le ultime novità in materia di intelligenza artificiale, robotica e scienza dei dati applicati al territorio, e di esplorare come il digitale, in un prossimo, vicinissimo futuro, può migliorare la qualità della nostra vita in termini di servizi, comfort, conoscenza, occasioni e modalità di svago. I partecipanti potranno infatti immergersi nel futuro e scoprire l’era digitale e le sue implicazioni a 360° nella società attuale: cultura e creatività, educazione, economia della conoscenza.

Il festival, nato nell’ambito dell’Agenda Digitale con il sostegno della Regione Emilia – Romagna e del Comune di Reggio Emilia, ha come titolo “L’evoluzione è visibile agli occhi” e si pone come obiettivo quello di diffondere le conoscenze e le competenze relative alla diffusione della banda ultra larga e delle sue applicazioni sull’ambiente urbano e sulla comunità, a partire dai servizi messi a disposizione da istituzioni, scuole e luoghi d’incontro.

Ricchissimo il calendario degli appuntamenti che propone occasioni di approfondimento e svago sia per appassionati ed esperti del settore, sia per un pubblico di curiosi di tutte le età con eventi anche per bambini e famiglie. Il tutto con ospiti e relatori come Salvatore Aranzulla (divulgatore informatico fondatore dell’omonimo sito) che dialogherà con il sindaco Luca Vecchi, il sociologo e filosofo Umberto Galimberti che parlerà del “nuovo io” dell’area dei social, Stefano Bartezzaghi che costruirà col pubblico un cruciverba digitale, il giornalista e presentatore Federico Taddia che parlerà con la blogger Elasti (al secolo Claudia De Lillo) di “social family” e del rapporto tra adolescenti, genitori e tecnologia, i tre designer Giuliano Guarini, Nanni Esposito, Breccia, più volte al primo posto nella classifica i-tunes e tra i podcast consigliati di Spreaker, che discuteranno di comunicazione, tecnologia del marketing e innovazione per dimostrare il ruolo fondamentale del design nel futuro, amministratori europei che si confronteranno sull’esperienza reggiana di connettività collettiva CovioloWireless.

Reggio è stata scelta infatti come sede di After per essere stata negli ultimi anni apripista di percorsi e progetti – come appunto quello di Coviolo – per incentivare l’innovazione tecnologica che la colloca sempre ai vertici delle classifiche nazionali delle città più smart d’Italia, grazie alla diffusione di servizi on line e la promozione del digitale presso le generazioni più anziane.

All’insegna delle novità tecnologiche che stanno incrementando in maniera esponenziale le opportunità di innovazione e ridefinendo il mercato del lavoro e la cultura, After, proporrà anche un’area espositiva dedicata alle ultime demo, per vivere in maniera esperienziale le applicazioni tecnologiche del digitale alla robotica e alle intelligenze artificiali. Prototipi, simulatori e dimostratori delle tecnologie digitali più innovative degli ultimi anni saranno sperimentabili sotto la guida di esperti che ne illustreranno gli utilizzi con soluzioni legate alla realtà virtuale e alla realtà aumentata.

Il programma del festival è stato costruito insieme a enti, associazioni e imprese che hanno proposto, attraverso manifestazioni di interesse realizzate da Comune, Fondazione Palazzo Magnani e Lepida, demo ed eventi che arricchiscono in maniera significativa questi tre giorni sul digitale.

Per l’elenco delle iniziative consultare www.afterfestival.it.

 





(18 ottobre 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

Pubblicità

LEGGI ANCHE