Pubblicità
25.6 C
Bologna
24.7 C
Roma
Pubblicità

EMILIA-ROMAGNA

Pubblicità

POLITICA

HomeNotizieParma, Inizia la sfida restituire alla città San Francesco del Prato

Parma, Inizia la sfida restituire alla città San Francesco del Prato

Iscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione #Bologna twitter@gaiaitaliacomlo #arte

 

 

 

Tornerà a vivere nella sua austera bellezza e nella essenzialità della sua architettura la grande chiesa di San Francesco del Prato posta nel centro storico della città di Parma. Questa mattina alla presenza delle cariche istituzionali e cattoliche,  è stato dato simbolicamente  l’avvio dei lavori di ristrutturazione.

San Francesco del Prato è posta nel centro storico della città di Parma. Spogliata e deturpata durante le soppressioni napoleoniche e destinata ad uso carcerario, è stata data in concessione alla Diocesi di Parma nella primavera di quest’anno. Il recupero di questo monumento all’uso liturgico, si arricchisce di una evidente valenza artistico- culturale.

La presenza della comunità francescana cui sarà affidata garantirà nella fedeltà al suo carisma attività sociali e caritative, come pure l’assistenza pastorale della vicina Università, che potrà usufruire, insieme alla cittadinanza, degli spazi recuperati.

L’impegnativa opera di restauro si affida – come è stato nel corso della sua costruzione – alla generosità dei parmigiani e di tutti coloro che condividono le ragioni dell’arte, della salvaguardia e valorizzazione del patrimonio storico come pure dei valori cristiani che hanno reso possibile in passato la realizzazione di quest’opera.

A tal fine la Diocesi, condividendo con gran parte delle istituzioni e di tanti cittadini l’importanza di rendere la Chiesa nuovamente fruibile alla città ed a tutti coloro che sono appassionati di cose “belle”, intende promuovere la costituzione di un Comitato cittadino con lo scopo di promuovere e sostenere – sia facendo opera di sensibilizzazione dell’opinione pubblica, sia favorendo iniziative di supporto economico – il restauro e la riapertura al culto e alla città di San Francesco del Prato.

La designazione di Parma “Capitale della Cultura” per l’anno 2020 ci si augura possa avere una delle sue migliori espressioni nel recupero di San Francesco del Prato. Se, infatti, è vero che “La cultura batte il tempo” San Francesco del Prato (e San Francesco ben di più) ne è, anche oltre le nostre mura cittadine, uno dei migliori “testimonial”.

È già iniziata una prima fase con le indagini necessarie alla valutazione strutturale, materica e del degrado dell’immobile, sondaggi geologici, affidamento ai due gruppi sopra ricordati della progettazione e si concluderà con la posa di un pavimento non definitivo, che comunque offra una base d’appoggio sicura e omogenea per installare il cantiere.

Una seconda fase riguarderà l’intervento di miglioramento sismico su tutta la Chiesa e la parte di convento affidata alla Diocesi, la terza fase riguarderà il recupero e il restauro della Chiesa e dell’ex convento per renderli pienamente agibili e utilizzabili.

Potrà seguire e lo si accerterà solo a accertamenti  effettuati una quarta fase per rendere funzionale anche il piano terra dell’ex carcere e il restauro degli affreschi, attualmente nascosti da una spessa coltre di intonaco sovrapposta negli anni di presenza del carcere. È previsto che la facies finale dell’interno soprattutto lascerà tracce visibili dell’uso carcerario a ricordo di questo luogo di sofferenza, ma anche tacita memoria di chi vi ha portato speranza e carità cristiana.

 





(29 giugno 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

Bologna
poche nuvole
25.6 ° C
26.7 °
24.7 °
51 %
2.6kmh
20 %
Mer
26 °
Gio
21 °
Ven
22 °
Sab
23 °
Dom
24 °

BOLOGNA