Home / Notizie / Festival della Complessità a Parma, fino al 29 giugno

Festival della Complessità a Parma, fino al 29 giugno

di Redazione  #Parma  twitter@gaiaitaliacomlo  Cultura

 

 

Il Festival della Complessità è alla sua nona edizione. Per la quarta volta la nostra città è sede di un insieme di eventi sul tema ‘Il valore di fare cultura’ che proseguiranno fino al 29 giugno.

Il Festival è organizzato dal centro SIPRe di Parma – Società Italiana di Psicanalisi della Relazione – e patrocinato da Comune di Parma, Provincia di Parma, Università degli Studi di Parma e Azienda Unità Sanitaria Locale di Parma, con il supporto di tante realtà del territorio.

Prima e unica manifestazione nazionale dedicata a porre in evidenza la complessità e il pensiero sistemico nel dibattito culturale e scientifico del nostro Paese, il Festival intende coinvolgere persone, associazioni, movimenti, enti locali, scuole e altri soggetti in eventi che vogliono essere parte di quella rete invisibile di manifestazioni e iniziative che nascono dalla creatività culturale del nostro paese.

Il Festival della Complessità nasce nella convinzione che i concetti di complessità e di sistema stiano aprendo la strada a nuove concezioni della vita e della realtà. Oggi sappiamo che l’universo non è un meccanismo immutabile; che la terra è un unico organismo che si autoregola; che la mente è un tutt’uno con il nostro corpo; che una famiglia, cosi come una società, consistono in una rete di molteplici relazioni. Il destino delle società e di ciascuno di noi appare dipendere da un tutto in cui ogni situazione appare interconnessa a molte altre, in cui ogni problema è un “groviglio” di problemi interdipendenti che per essere affrontati richiedono l’adozione di un pensiero e di una visione sistemici che aprano a soluzioni inaspettate e sorprendenti.

Il Festival della Complessità a km zero vuole dar vita a eventi decentrati realizzati in molte città grazie all’iniziativa di partner promotori partecipi delle realtà e della cultura locali in cui vivono. Esprime l’idea che sia possibile generare localmente e capillarmente nuove idee e nuove visioni. Vuole mobilitare e valorizzare quel patrimonio di creatività e di risorse civili, scientifiche e culturali locali così capillarmente diffuso nel nostro paese.

Il Festival della Complessità è un festival libero, autofinanziato e non ha scopo di lucro; a Parma ospiterà quest’anno 31 eventi con 70 ospiti aggregando il lavoro di 27 organizzazioni.

 





(21 maggio 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*