Home / Bologna / Stefano Bonaccini premiato con il “Premio Nenni”

Stefano Bonaccini premiato con il “Premio Nenni”

di Gaiaitalia.com #Politica twitter@gaiaitaliacomlo #EmiliaRomagna

 

 

La cerimonia oggi a Roma a Palazzo Giustiniani, in Senato. Nella motivazione anche l’attenzione su questioni sociali, convivenza civile e Memoria. Il presidente della Giunta: “Riconoscimento da condividere con l’assessore Mezzetti e l’Assemblea legislativa per l’approvazione del Testo unico regionale, primo in Italia, e con le parti sociali per l’azione che hanno voluto portare avanti nell’ambito del Patto per il Lavoro”

Bologna – Un premio per l’impegno dimostrato dalla Regione Emilia-Romagna nella promozione delle politiche per la legalità, che esalta anche l’attenzione alle questioni sociali, ai temi della convivenza civile e della promozione della memoria storica del nostro Paese.

Con queste motivazioni la Fondazione Pietro Nenni ha attribuito oggi a Roma a palazzo Giustiniani, sede del Senato della Repubblica, il “Premio Nenni”, intitolato allo storico leader del Partito socialista italiano, al presidente della Regione, Stefano Bonaccini

“Poco più di un anno fa- afferma Bonaccini- la Regione Emilia-Romagna è stata la prima in Italia a varare il ‘Testo unico per la promozione della legalità e per la valorizzazione della cittadinanza e dell’economia responsabile’, approvato in Assemblea legislativa senza alcun voto contrario. Questo riconoscimento va quindi condiviso con l’assessore alla Legalità, Massimo Mezzetti, i Gruppi consiliari e, lo voglio sottolineare, con le parti sociali che all’interno del Patto per il Lavoro, sottoscritto con imprese, sindacati, territori, università e Terzo settore per creare crescita e occupazione, hanno voluto e condiviso con la Regione un’azione parallela sulla lotta all’illegalità e contro tutte le mafie”.

Oltre alla semplificazione normativa (49 articoli hanno sostituito una serie di norme che ne avevano nel complesso 170), il Testo unico regionale ha introdotto novità come la lotta all’usura e il sostegno alle vittime; azioni di prevenzione e contrasto alla corruzione; lo stesso per ludopatie e gioco d’azzardo patologico; un forte controllo sugli appalti; l’Osservatorio sulla criminalità e la tutela dell’occupazione per le aziende sottoposto a interventi giudiziari. Oltre alle tantissime iniziative con i giovani e le scuole.

Il Premio Nenni è assegnato dal 2014 alle personalità che si siano distinte nel campo della politica, della cultura e dell’impegno istituzionale.
Gli altri riconoscimenti sono andati a Rino Formica, Milena Gabanelli (giornalismo) e Salvatore Biasco (cultura).
La Fondazione Pietro Nenni è un Istituto di studi e di ricerca politica, storica e sindacale nato nel 1985 su iniziativa di Giuseppe Tamburrano. Accanto all’attività di ricerca si affianca un’intensa attività culturale con mostre, corsi di formazione, convegni, pubblicazioni.





(6 dicembre 2017)

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*