Home / Notizie / Bologna, “BEST- la cultura si fa spazio”, gli appuntamenti dal 15 al 21 giugno

Bologna, “BEST- la cultura si fa spazio”, gli appuntamenti dal 15 al 21 giugno

di Gaiaitalia.com, #Bologna

 

 

 

Best – La cultura si fa spazio è il cartellone di eventi sostenuto e coordinato dal Comune di Bologna, con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e Gruppo Unipol. Di seguito inoltriamo gli appuntamenti in programma per la settimana dal 15 al 21 giugno, ricordandovi che tutto il cartellone di Best – La cultura si fa spazio è disponibile su bolognaestate.it, area di Bologna Agenda Cultura, il sito del Comune di Bologna che raccoglie e presenta ogni giorno le informazioni sulle attività culturali cittadine bolognagendacultura.it

Inoltre tutti gli eventi di Best sono presenti anche nell’app Bologna Agenda Cultura e le informazioni per scaricarla si trovano su  www.bolognagendacultura.it/app.

 

Distretto via Zamboni
È tutto pronto in zona universitaria per un’estate mai vista prima: il Comune, l’Università e il Teatro Comunale, insieme, a partire da metà giugno offriranno alla città un intenso programma di appuntamenti e rassegne all’insegna della cultura, con arte, musica, spettacoli, poesia, dibattiti, il tutto condito dal fascino di nuovi spazi, uno su tutti la terrazza del Teatro Comunale.

ZamBest – Inaugurazione con concerto a cura del Conservatorio G.B. Martini di Bologna e Malerbe, il nuovo allestimento di Piazza Scaravilli
ore 21 Piazza Scaravilli
L’inaugurazione di ZamBest prende avvio il 15 giugno con la musica dell’Ensemble di fiati del Conservatorio “G. B. Martini” di Bologna, Direttore Antonio Cavuoto, musiche di R. Strauss e W. A. Mozart.
Per l’occasione, sarà visibile il nuovo allestimento di piazza Scaravilli “Malerbe”, un progetto del Comune di Bologna e dell’Università come azione pilota del progetto europeo Rock, finanziato dal programma Horizon 2020 dell’Unione europea, di cui è in corso proprio in questi giorni a Bologna l’evento di apertura, alla presenza dei 31 partner di 13 paesi europei.
Zambest è la rassegna estiva di piccoli spettacoli, concerti, incontri e dibattiti promossa da Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, in collaborazione con il Comune di Bologna. Gli eventi saranno ospitati, oltre che in P.zza Scaravilli, anche nel Cortile dell’Ercole e nel Cortile del Pozzo di Palazzo Poggi, in via Zamboni 33.
Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili
https://eventi.unibo.it/zambest

Salotto del jazz, Swing Edition! – Tribute to swing Era live
ore 21.30 via Mascarella alta chiusa al traffico
Tribute to swing Era: Marco Ferri – sax; Nico Menci – pianoforte; Stefano Senni – contrabbasso; Andrea Nunzi – batteria
Il Salotto del Jazz, dal 13 giugno a 27 luglio 2017, ancora una volta si propone di trasformare via Mascarella alta in un vero salotto all’aperto dove si allestiscono tavoli, sedie, piccoli elementi di arredo urbano ed un piccolo palco ben illuminato. In questo spazio è presente un servizio di bar e ristorazione completa accompagnato da concerti jazz.
cantinabentivoglio.it

Kilowatt Summer – I racconti del Leone, appuntamenti con la lettura per bambini – Kinder Wonder
ore 18.30 Serre dei Giardini Margherita – via Castiglione, 132-136
Appuntamento settimanale di promozione della lettura, per garantire ai più giovani l’accesso a libri di alto livello letterario e artistico.
Ingresso libero
http://kilowatt.bo.it/

Kilowatt Summer -| Økapi
ore 21 Serre dei Giardini Margherita – via Castiglione, 132-136
Secondo appuntamento della rassegna Kw Soundreef con Økapi, nome d’arte di Filippo Edgardo Paolini. Økapi, collagista musicale italiano e mago del campionamento sonoro, presenterà il suo ultimo disco Parodonne-moi Oliver! dedicato a Olivier Messiaen, uno dei più eclettici compositori del Novecento.
Ingresso libero
http://kilowatt.bo.it/

L’eco della prima collina – Duo Franchetto/Prosperini
ore 19.30 Parco di Villa Ghigi – via San Mamolo 105
Duo Franchetto/Prosperini (chitarra semi acustica, basso) – Jazz, Gypsy, standard e brani originali.
L’evento fa parte della rassegna L’eco della prima collina: per tutta l’estate, il bellissimo parco sulle prime colline di Bologna ospiterà concerti di musica acustica, incontri, proiezioni di video e filmati, letture di brani letterari, momenti teatrali, laboratori di cucina e altro, sempre realizzati in forme appropriate e rispettose del contesto naturale. A cura di Fondazione Villa Ghigi.
Inizio concerti ore 19.30.
Ingresso libero
fondazionevillaghigi.it

Giardini al CUBO –  The Di Maggio Connection feat. Greg live
ore 21.15 Centro CUBO Unipol – Piazza Vieira de Mello, 3
Il concerto della Di Maggio Connection Feat. Greg, si articola tra brani originali di Marco Di Maggio e numerose rivisitazioni di brani oscuri ed anche standard completamente stravolti rispetto agli originali. Il tipico e personale sound della Di Maggio Connection incontra la fantasia e la poliedricità del Cantante/Attore Claudio Gregori, alias Greg, per uno show molto vario che ripercorre le tappe fondamentali della storia del R’n’R e del Rockabilly. Molti i generi trattati…dal classic Rockabilly e Rock’n’Roll, a generi quali Blues, Country, Surf, Swing, Western Swing, con brani di artisti quali: Buddy Holly, Shakin’ Pyramids, Chuck Berry, Elvis Presley, Hank Williams, Eddie Cochran, Jimmy Bryant & Speedy West, Chet Atkins e molti altri ancora.
Giardini al CUBO è la rassegna a cura di Centro UNIPOL Bologna che propone dal 13 giugno al 12 settembre spettacoli gratuiti nei Giardini sopra Porta Europa.
Ingresso libero
cubounipol.it

Biografilm Park 2017 | Motta live
ore 21.45 Parco del Cavaticcio – via Azzo Gardino, 65
Il cantautore toscano, Premio Tenco 2016, in una delle sole due date estive del fortunatissimo tour del disco d’esordio “La Fine dei Vent’anni”.
https://www.biografilm.it/

VENERDÌ 16 GIUGNO 2017

Distretto via Zamboni
Teatro Comunale Estate –  Lucia di Lammermoor
Teatro Comunale di Bologna – Largo Respighi, 1
Lucia di Lammermoor di Gaetano Donizetti | Stagione Opera e Balletto 2017
Direttore Michele Mariotti, Regia Lorenzo Mariani; Nuova produzione del TCBO.
Ingresso a pagamento
http://www.tcbo.it/

Distretto via Zamboni
BOtanique 8.0 – Inaugurazione con Fast Animals and Slow Kids
ore 20.30 Giardini di Via Filippo Re, 6
Arrivano da Perugia i Fast Animals and Slow Kids, la conferma vivente di quanto possa essere importante isolarsi in provincia per restare se stessi ed evitare di contaminarsi troppo. Una band che quando non è in tour (ed è accaduto di rado negli ultimi quattro anni) continua a vivere nel polmone verde della nostra penisola, compone in riva al lago Trasimeno, e se decide di prendersi una vacanza si rifugia in Alaska oppure naviga per giorni su un fiume del Nevada, anni luce distante dai clamori dei talent e dai lustrini delle ribalte sanremesi. I FASK tornano allora con la loro incontenibile energia live, dopo lo straordinario “Alaska Tour” che si è chiuso con sei sold out, a raccontare “Forse non è la felicità”, forse il loro disco più complesso e audace.
Ingresso libero
http://www.botanique.it/

Covo Summer – Willie Peyote (ITA – hip-hop – ThisPlay Urban)
ore 20 Covo Club – viale Zagabria 1
Willie Peyote si è affermato nel corso degli ultimi due anni come astro nascente del panorama musicale nazionale. La sua penna sottile ed acuta, insieme alle scelte musicali versatili e raffinate, ne fanno un artista capace di raggiungere un pubblico vasto quanto variegato, che trascende i limiti del genere a cui appartiene. Il suo secondo album, “Educazione Sabauda”, uscito il 27 novembre 2015, ha suscitato l’interesse dei canali di informazione più tradizionali (Tg3, Radio2, La Stampa, Repubblica, Rumore, Rolling Stone, Che Tempo Che Fa), si è affermato sul web risultando uno dei dischi più ascoltati su Spotify a pochi giorni dalla sua uscita e ha conquistato il favore di platee importanti nel corso del tour di presentazione lungo la penisola (Roma, Firenze, Milano, Padova, Napoli, Bologna, Genova, Lugano, eccetera). Non è solo la forma, a metà tra il rap e il cantautorato, che fa di Willie Peyote una felice eccezione del nostro musicale contemporaneo, ma anche e soprattutto il contenuto dei suoi testi.
Irriverente, ironico e non convenzionale, Willie Peyote sa tracciare un ritratto acuto e sempre molto personale del presente in cui viviamo, dimostrandosi capace di essere il rapper che piace a chi non ascolta rap ed il cantautore che gli amanti del rap non possono non apprezzare.
Biglietti: 10€
http://covoclub.it/bo/

Kilowatt Summer – Gattobus live per Serra Elettrica
ore 19 Serre dei Giardini Margherita – via Castiglione, 132-136
Serata dedicata all’etichetta bolognese Random Numbers con i live di Gattobus, Bartolomeo Sailer e il dj set di BXP che presentano il secondo volume di Random Numbers Split Series.
Uno spaccato dei migliori artisti sperimentali italiani in 5 volumi. A ogni artista è assegnato un lato di una cassetta C50, in cui far parlare la musica senza compromessi. A caratterizzare questa seconda uscita sarà il viaggio. Un viaggio di vita per Gattobus e uno interstellare per Sailer, affinché la musica si trasformi in un susseguirsi di dolci melodie ritmiche e pulsanti modulate ad arte.
Gianni Proietti, in arte Gattobus, è un vero maestro della sintesi sonora, ispirato sin dall’infanzia dai synth che sono diventati la sua missione professionale e di vita. Star indiscussa di youtube, lavora anche per Roland corp. Japan, insegna divulga, dimostra, ma soprattutto sintetizza.
Bartolomeo Sailer è tra i fondatori di Random Numbers, ricopre il ruolo di braccio armato. Ha pubblicato dall’inizio degli anni 2000 svariati dischi per Sonig, Thrill Jockey, Context.fm, Bip Hop, per nominarne alcune. Lavora anche come compositore di colonne sonore collaborando con artisti come Yuri Ancarani, Saul Saguatti e Maurizio Cattelan.
Serata nell’ambito di Serra Elettrica, l’appuntamento del venerdì dedicato alle sonorità elettroniche
Dall’aperitivo a fine serata, un live e un dj set per esplorare la musica elettronica a 360° senza l’ansia del dancefloor, ma con la voglia di scoprire le nuove tendenze e gli artisti del momento. Il progetto è ideato e curato da Marco Unzip dj, produttore, curatore musicale tra gli altri del roBOt Festival.
Ingresso libero
kilowatt.bo.it

Biografilm Park 2017 –  Dente live
ore 21.45 Parco del Cavaticcio – via Azzo Gardino, 65
Amato, chiacchierato, seguito, atteso. Tutto questo e molto altro è Dente, geniale cantautore che gioca con l’ironia dei gesti e delle parole per prenderti alla sprovvista e farti lo sgambetto ai sentimenti.
https://www.biografilm.it/

SABATO 17 GIUGNO 2017

Temporanee – Ippodromo, spettacolo di Fabrizio Favale. Anteprima nazionale
ore 19 Ippodromo Arcoveggio – via dell’Arcoveggio 37/2
Un lavoro site specific di Fabrizio Favale Le Supplici, danzatori Daniele Bianco e Vincenzo Cappuccio. Con il contributo di MIBACT – Ministero per i Beni e le attività Culturali e di Regione Emilia-Romagna. Nella notevole estensione spaziale dell’Ippodromo di Bologna, si muovono due soli danzatori con regole indecifrabili per lo spettatore, che si ritrova così a osservare anche nell’estrema lontananza un movimento misterioso e al contempo commovente, come nell’inaspettato incedere di due cavalli senza redini e di cui non possiamo prevedere le mosse.
Questo lavoro si basa su sequenze danzate riorganizzate liberamente dai danzatori a creare canoni, simultaneità e intrecci coreografici. I materiali del movimento sono stati realizzati a partire da un immaginario legato al presentimento nel mondo animale.
Lo spettacolo fa parte della rassegna Temporanee – incursioni performative nei luoghi del lavoro, un percorso di eventi performativi contemporanei a cura di AlbertStanley.
Ingresso con contributo libero e tessera associativa (2 €) emessa in loco. La tessera sarà valida anche per i successivi appuntamenti della rassegna.
http://agenda.comune.bologna.it/cultura/temporanee

Distretto via Zamboni
BOtanique 8.0 – Ginevra di Marco canta Mercedes Sosa
ore 20.30 Giardini di via Filippo Re 6
La Rubia canta la Negra. Ginevra torna a Bologna con il nuovo spettacolo “La Rubia canta la Negra”, dal titolo del nuovo disco. “Mercedes Sosa ha conosciuto l’esilio e un’indicibile sofferenza per le sue scelte ma ha continuato a cantare sui palchi più prestigiosi del mondo e l’eco della sua voce ha saputo arrivare in ogni angolo della Terra. Ha contribuito ad educare al dovere civico genitori di figli destinati ad essere carne per nuove guerre. Quando canta è una bandiera alzata e al contempo un cuore che non cessa di gemere. Viva Mercedes la cantora, la Negra, la Sosa di tutti. E che la mia voce possa infondere, attraverso le sue canzoni, un po’ di quel vento di speranza che lei ha saputo spandere su tutta la Terra.”
Con Ginevra di Marco – voce; Francesco Magnelli – piano e magnellophoni; Andrea Salvadori – chitarra, mandolino e tzouras; Roberto Beneventi – fisarmonica.
Ingresso libero
http://www.botanique.it/

MagdaClan Circo a Villa Angeletti –  Extra_vagante
ore 21.30 Parco di Villa Angeletti – via de Carracci 73
MagdaClan Circo torna a Bologna e monta il proprio tendone a Villa Angeletti dal 17 giugno al 10 luglio con una programmazione adatta a tutti i tipi di pubblico, di altissima qualità artistica e, ovviamente, senza animali. La compagnia, tra le più riconosciute nel settore a livello nazionale e internazionale, e tra le più amate dal pubblico, porta in scena Extra_vagante, uno spettacolo simbolo del circo contemporaneo italiano che conta a maggio 2017 ben 170 repliche in Italia ed in Europa.
Extra_vagante: il ritrovo è una vecchia soffitta dove, tra stracci e robi vecchi, il MagdaClan anima il suo circo: un patchwork di tessuti, fili narrativi che scorrono come sotto il banco di una macchina da cucire. E’ così che tra ricerca artistica, stoffe e raffinata poesia la soffitta diventa un luogo fatto di personaggi che escono ed entrano, portando il pubblico lontano, così lontano da ritrovarsi per mano con il sé bambino, quello che guardava il mondo con gli occhi incantati.
In scena i musicisti Achille Zoni, Luca Rossi e Antonio Carcassi e gli artisti acrobati Davide De Bardi, Alessandro Maida, Giulio Lanfranco, Elena Bosco, Giorgia Russo, Daniele Sorisi. Dietro le quinte i tecnici Andrea Avoledo, Flavio Cortese e Annalisa Bonvicini.
Date spettacoli: 17, 18, 21, 22, 23, 24, 25 giugno e 5, 6, 7, 8, 9 luglio h 21.30.
Biglietteria: Intero Adulti 15 € Ridotto 13 € ( pubblico Musical); bambini 8 € dai 5 ai 12 anni (sotto ai 5 anni non pagano)
Prenotazione consigliata al 338 9832476
http://agenda.comune.bologna.it/cultura//cover/extra_vagante-1

Biografilm Park 2017 – The Zen Circus live
ore 21.45 Parco del Cavaticcio – via Azzo Gardino, 65
https://www.biografilm.it/

Kilowatt Summer – Andrea Calì Trio
ore 21 Le Serre dei giardini Margherita – via Castiglione 132-136
Andrea Calì Trio prende spunto dalla tradizione jazzistica del “piano trio” di maestri come Bill Evans, Cedar Walton, Keith Jarrett e Lennie Tristano. Il loro repertorio prevede brani originali e standard. La serata sará inoltre accompagnata da una selezione musicale jazz a cura di EDO e MORRA MC dj.
Ingresso libero
kilowatt.bo.it

DOMENICA 18 GIUGNO 2017

Arena Puccini – Caro Lucio ti scrivo
ore 21.45 via Sebastiano Serlio 
Un film di Riccardo Marchesini, Italia/2017, 89’
con Federica Fabiani, Bob Messini, Vincenzo Iannuzzo, dall’omonimo spettacolo teatrale di Cristiano Governa. Serata d’apertura della rassegna Arena Puccini 2017.
Incontro con Cristiano Governa e Bob Messini.
Egle Petazzoni era la postina di Lucio Dalla. La cosa curiosa è che, anche dopo la scomparsa del cantautore, il suo lavoro non pare essere finito. Egle infatti entra misteriosamente in possesso di una serie di lettere indirizzate a Lucio. I mittenti sono i protagonisti di alcune delle sue canzoni più belle che hanno deciso di prendere carta e penna per contattarlo. Che ne è stato di Anna e Marco? Chi è Futura, come mai si chiama così? Il “caro amico” a cui Lucio scrive ne L’anno che verrà dov’è ora? Fiction e documentario diventano una cosa sola per scoprire Lucio Dalla da un punto di vista inedito: quello dei personaggi a cui ha saputo dar vita. Sullo sfondo, Bologna, com’era e com’è. E, ovviamente, le note immortali di Lucio.
Evento speciale in collaborazione con Unipol Banca.
Ingresso Intero 6 €, ridotto 5 €.
www.cinetecadibologna.it

MagdaClan Circo a Villa Angeletti – Extra_vagante – replica
ore 21.30 Parco di Villa Angeletti – via de Carracci 73
Intero Adulti 15 €
Ridotto 13 € ( pubblico Musical); bambini 8 € dai 5 ai 12 anni (sotto ai 5 anni non pagano)
Prenotazione consigliata al 338 9832476
http://agenda.comune.bologna.it/cultura//cover/extra_vagante-1

LUNEDÌ 19 GIUGNO 2017

Distretto via Zamboni

ZamBest – Carlo Galli, leggere Antonio Gramsci
ore 17.30 Piazza Scaravilli
interventi di Otello Ciavatti e Stefano Bonaga.
Ingresso libero
https://eventi.unibo.it/zambest

Sotto le stelle del cinema – serata inaugurale
Piazza Maggiore

cinetecadibologna.it

Biografilm Park 2017 – Guido Catalano live
ore 21.45 Parco del Cavaticcio – via Azzo Gardino, 65
Il ritorno del poeta che voleva, ed è riuscito, a diventare una rock star. Vate dall’anima rock, infaticabile pellegrino dei club musicali di tutta Italia, il poeta torinese è pronto a ripartire con il suo trolley per portare in tutta Italia i versi della sua nuova raccolta di poesie Ogni volta che mi baci muore un nazista.
https://www.biografilm.it/

MARTEDÌ 20 GIUGNO 2017

Distretto via Zamboni
ZamBest – Valerio Varesi

ore 19.30 Piazza Scaravilli
Il commissario Soneri e la strategia della lucertola.
Ingresso libero
https://eventi.unibo.it/zambest
ZamBest – Simone Francia legge Alice disambientata
ore 21 Palazzo Poggi – Cortile del Pozzo Via Zamboni 33
con Marco A. Bazzocchi. A cura di Università di Bologna.
Simone Francia è nato ad Alessandria il 10 giugno 1982. Nel 2006 si diploma in recitazione presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”. Si è formato, in particolare, con i maestri Mario Ferrero, Lorenzo Salveti, Mauro Avogadro e Giancarlo Sepe. Tra gli spettacoli cui ha partecipato, in qualità di attore e musicista: La resistibile ascesa di Arturo Ui di B.Brecht, regia di C. Longhi, co-produzione Emilia Romagna Teatro e Teatro di Roma; Un Paese a civiltà limitata di Paolo Sylos Labini, regia di C. Comencini; Il Romanzo di Ferrara, riscrittura teatrale di Tullio Kezich da Bassani, regia di P. Maccarinelli; La Tempesta di W. Shakespeare, regia di Lorenzo Salveti; Il cerchio di gesso del Caucaso di B.Brecht, regia di Beppe Navello; Amata Mia, regia di Giancarlo Sepe. Per la televisione ha recitato in alcune fiction, tra cui Sotto il cielo di Roma – Pio XII, regia di C. Duguay e Distretto di polizia 7, regia di A. Capone. Durante le ultime due stagioni ha lavorato al progetto Il ratto d’Europa (2013 e 2014, co-produzione Emilia Romagna Teatro Fondazione e Teatro di Roma). Nel 2015 e 2016 ha lavorato al progetto (co-prodotto da Emilia Romagna Teatro Fondazione e Fondazione Teatro della Toscana) Carissimi Padri… Almanacchi della “Grande Pace” (1900-1915) e preso parte al trittico di spettacoli Istruzioni per non morire in pace. Patrimoni. Rivoluzioni. Teatro, scritto da Paolo Di Paolo. Ad oggi collabora costantemente con ERT.
https://eventi.unibo.it/zambest

Pianofortissimo Festival Pianistico Internazionale – Georgy Tchaidze
ore 21 Cortile dell’Archiginnasio – Piazza Galvani 1
Debutto importante a Bologna per il pianista Georgy Tchaidze, russo di San Pietroburgo, ventottenne, laureato presso il Conservatorio statale Tchaikovsky di Mosca con Sergey Dorensky e ha conseguito il Master con Klaus Hellwig presso l’Università delle Arti di Berlino, città dove attualmente vive. Tchaidze è un autentico virtuoso del pianoforte, e ha vinto importanti concorsi internazionali, tra cui l’Honens International Piano Competition di Calgary, Canada, nel 2009 e l’International Piano Competition di Tromsø, in Norvegia, nel 2015. Si è esibito in tutto il mondo in sedi prestigiose quali la Konzerthaus Berlin, Het Concertgebouw di Amsterdam, National Centre for the Performing Arts di Pechino, Shanghai Oriental Arts Centre, Wigmore Hall di Londra e Carnegie Hall di New York oltre che presso la Glenn Gould Foundation di Toronto dove si è esibito per il Governatore Generale del Canada. Ha suonato nei festival internazionali più importanti tra cui Piano aux Jacobins di Tolosa (Francia), Musica d’estate di Toronto e Ottawa International Chamber Music (Canada), Kissinger Sommer e Young Euro Classic in Germania, Festival di Verbier e Septembre Musicale di Montreux in Svizzera. Nel novembre scorso si è esibito al Festival di Lucerna e in Giappone. Collabora regolarmente con il Cecilia String Quartet e, in duo pianistico, con la moglie Nadezda Pisareva. Nel 2013 ha collaborato con grande successo con il celebre Quartetto Borodin. Ha registrato 3 CD per l’etichetta Honens.
Prevendita biglietti: Bologna Welcome – Piazza Maggiore 1/e – tel. 051.231454, tutti i giorni dalle 9 alle 19 – domenica dalle 10 alle 17; costo unitario 15 €.
http://www.ineditasrl.it/

Shakespeare in death. Passeggiate shakespeariane in Certosa
ore 21 Cimitero della Certosa – via della Certosa 18
Ritornano i percorsi alla scoperta dei tesori della Certosa fra suggestioni di arte e teatro. Un omaggio al genio di Stratford-upon-Avon in un recital dell’attore regista Alessandro Tampieri.
A cura di Rimachèride, in collaborazione con IAP. Con il patrocinio del Dipartimento di Lingue Letterature e Culture Moderne dell’Università di Bologna.
Ritrovo 30 minuti prima dell’inizio presso l’ingresso principale della Certosa (cortile Chiesa).
Ingresso: € 10 (per ogni ingresso pagante due euro saranno devoluti per la valorizzazione della Certosa). Tutti i possessori della Card Musei Metropolitani Bologna riceveranno un omaggio all’ingresso.
http://www.storiaememoriadibologna.it/certosa

Giardini al CUBO – Raul Cremona in Non Plus Ultra con musiche dal vivo eseguite da Omar Stellacci
ore 21.15 Centro CUBO UnipolPiazza Vieira de Mello 3
Reduce dal successo televisivo del diciottesimo compleanno di Zelig su Canale 5, Raul Cremona torna sul palcoscenico con questo nuovo appuntamento, un viaggio surreale nella lunghissima memoria artistica di Raul Cremona, durante il quale si fanno incontri bizzarri: Jacopo Ortis dall’eloquio comicamente gassmaniano, che nasce da quell’infanzia spesa fra una partita all’oratorio e una serata al cinema Arena dove veniva proiettato Il mattatore o I mostri; Silvano il mago di Milano, immagine distorta del più grande prestigiatore italiano, specchio del primo amore adolescenziale dell’artista; e che dire dell’intollerante e milanesissimo Omen che Raul bambino ha imparato a conoscere in una Milano che non c’è più? Spazio anche alla canzone, grazie alle musiche suonate dal vivo, per riscoprire insieme a Raul la splendida inattualità di artisti come Kramer, Arigliano e il Quartetto Cetra. Nel corso dello spettacolo Raul Cremona, con disincanto e un pizzico di nostalgia, ci regala un giro in giostra, a tratti vorticoso, a tratti poetico, riconfermandosi quel cantastorie che, con grande originalità, si serve della magia come arte della narrazione. Prestidigitazione, giochi di parole, musica, gag, macchiette, ecco il Non plus Ultra della comicità di Raul Cremona, per lasciarsi incantare ancora una volta dalla sua magica ironia.
In collaborazione con Cronopios.
Ingresso libero
cubounipol.it

Arena Puccini
ore 21.45 Parco DLF – via Serlio 25
di Francesco Bruni, Italia/2017, 106′ – Accadde domani
con Giuliano Montaldo, Andrea Carpenzano, Arturo Bruni, Raffaella Lebboroni
Incontro con Francesco Bruni e Raffaella Lebboroni
Alessandro (Andrea Carpenzano) è un ventiduenne trasteverino ignorante e turbolento; Giorgio (Giuliano Montaldo) un ottantacinquenne poeta dimenticato. I due vivono a pochi passi l’uno dall’altro, ma non si sono mai incontrati, finché Alessandro accetta malvolentieri un lavoro come accompagnatore di quell’elegante signore in passeggiate pomeridiane. Col passare dei giorni dalla mente un po’ smarrita dell’anziano poeta, e dai suoi versi, affiora progressivamente un ricordo del suo passato remoto: indizi di una vera e propria caccia al tesoro. Seguendoli, Alessandro si avventurerà insieme a Giorgio in un viaggio alla scoperta di quella ricchezza nascosta, e di quella celata nel suo stesso cuore.
Ingresso Intero 6 €, ridotto 5 €.
www.cinetecadibologna.it

Biografilm Park 2017 – Ex Otago live
ore 21.45 Parco del Cavaticcio – via Azzo Gardino, 65
Reduce dall’impressionante filotto di sold out nel tour invernale e dalla partecipazione al concerto del primo maggio a Roma, la formazione genovese ritorna a Bologna con il “Marassi Summer Tour”, dove riproporrà l’ultimo disco Marassi ed alcuni must estratti da un repertorio prodotto in 15 anni di carriera.
Aperitivo e aftershow a cura di Moreno Spirogi.
https://www.biografilm.it/

MERCOLEDÌ 21 GIUGNO 2017

La musica che gira intorno – live di Carmen Alessandrello
ore 21 Studi Fonoprint – via Bocca di Lupo 6
Carmen Alessandrello ha nella voce il fuoco del suo sud, è nata a Comiso (Ragusa) nel 1994.
Inquieta e poliedrica, sempre in cerca di un’esperienza, nella vita come nella musica cerca una spiritualità autentica e profonda, al di là di religioni ed etichette. Vero talento naturale, inizia a cantare giovanissima prendendo a modello la potenza canora di Whitney Houston e la veracità di Domenico Modugno; predilige il soul, il blues e il jazz contemporaneo. Ama anche gli anni ’60 italiani e il rock melodico ma è attratta in particolare dalla “musica nera” che prende ad esempio per la libertà e l’istintività espressiva. Nei suoi live emergono chiaramente le qualità canore, la spigliata vitalità interpretativa e un rapporto empatico e speciale con il pubblico. Nel 2016 partecipa alle selezioni di “The Voice”, collabora con la compagnia di ballo Nu’Art, vince Area Sanremo partecipando alla trasmissione “Sarà Sanremo” in diretta su Rai1 ed inizia un’importante collaborazione con Carlo Marrale, autore e fondatore dei Matia Bazar. Il suo primo album intitolato “Al centro esatto di una nuvola” è in uscita.
L’evento fa parte della rassegna La musica che gira intorno, percorso attraverso i luoghi frequentati da storici cantautori bolognesi, a cura di Fonoprint, dagli studi di registrazione a luoghi molto significativi come la trattoria Da Vito, abituale ritrovo dei musicisti negli anni ottanta, lo studiolo privato di Vasco Rossi, il parrucchiere Orea Malià, da sempre vicino all’ambiente artistico, il negozio di dischi “Semm” in via Oberdan e il Liceo Musicale Lucio Dalla.

Ombre lunghe festival- prima giornata
dalle ore 18 Ateliersì – via San Vitale 69
Nicolás Rupcich (curated by Federica Patti)
Massimo Carozzi (Second Sleep – Random Numbers)
Merchants (YEREVAN TAPES)
ArteTetra tape set
Ombre Lunghe, il festival prodotto da Alivelab e incentrato sulle nuove sonoritá e sugli immaginari che orbitano attorno al panorama della musica elettronica contemporanea.
L’identitá di Ombre Lunghe si consolida nella sua seconda edizione con una tre giorni di musica e arti visive, il 21, 22 e 23 giugno, per un contenitore di performance audio video capace di catturare le inclinazioni della ricerca artistica e musicale contemporanea. Cuore del festival saranno quindi live set, dj set, ma anche performance e installazioni, con l’intenzione
di rafforzare l’ibridazione tra musica e arti visive che trova spazio nel genere di riferimento – quello
della musica elettronica.
Buglietteria: 21 giugno 5 euro €, 22 e 23 giugno 10 €

MagdaClan Circo a Villa Angeletti – Extra_vagante – replica
ore 21.30 Parco di Villa Angeletti – via de Carracci 73
Biglietteria: Intero Adulti 15 € Ridotto 13 € ( pubblico Musical); bambini 8 € dai 5 ai 12 anni (sotto ai 5 anni non pagano)
Prenotazione consigliata al 338 9832476
http://agenda.comune.bologna.it/cultura//cover/extra_vagante-1

Distretto via Zamboni
BOtanique 8.0 – The Bellrays live
ore 20 Giardini di via Filippo Re 6
I The BellRays, sulla scena americana dai primi anni ’90, sono nati in California dall’unione tra la vocalist Lisa Kekaula (che inizialmente si esibiva come cantante jazz) e il chitarrista Bob Vennum. Nel 1996 il batterista Ray Chin e il chitarrista Tony Fate si uniscono al gruppo, portando Bob Vennum a suonare il basso. Ispirati dalla musica degli Stooges, MC5 e di James Brown, i The Bellrays combinano le due anime di Detroit, quella più punk e underground delle band citate e quella più black della Motown. Sono energia, potenza, talenti eclettici, con una voce capace di interpretare tutto lo spettro sonoro che va dall’hard-rock più estremo all’r’n’b più ricercato.
Ingresso libero
http://www.botanique.it/

Distretto via Zamboni
Salotto del jazz – The Indians live
ore 21.30 via Mascarella, 4/B
Marco Pretolani – clarinetto, sax; Alberto Bazzoli – pianoforte; Eugenio Primo Saragoni – batteria.
cantinabentivoglio.it

Covo Summer – Canova live (ITA – pop – Maciste Dischi)
ore 20 Covo Club – viale Zagabria 1
Nottambuli, libertini, schietti. Chitarre, tastiere, canzoni e sigarette. I Canova sono una band milanese. Nel 2015 sono band finalista all’Mtv Music Awards Italia nella categoria “best new generation”. “Avete ragione tutti” (Maciste Dischi) è il loro album d’esordio e viene presentato in esclusiva streaming su rockit.it. “Vita Sociale”, secondo estratto ufficiale dopo “Portovenere”, è presentato in anteprima su Rolling Stone. Pochi giorno dopo l’uscita sui circuiti digitali, “Vita Sociale” è la canzone più ascoltata in Italia su Spotify, dominando per una settimana la classifica “Top 50 Viral Italia”.
Ingresso 12 €
http://covoclub.it/bo/

Arena Puccini – La tenerezza
ore 21.45 via Serlio 25
di Gianni Amelio, Italia/2016, 103′ – Accadde domani; con Elio Germano, Giovanna Mezzogiorno, Micaela Ramazzotti.
Incontro con lo sceneggiatore Alberto Taraglio
Ingresso Intero 6 €, ridotto 5 €.
www.cinetecadibologna.it

InsolitoBus
speciali tour sull’Open Bus a cura di Malandrino&Veronica
Insolitobus utilizza i bus scoperti di Red city bus come una sorta di platea e palcoscenico itinerante. Un moderno carro di tespi in continuo movimento dove attori, musici, esseri vari si aggregano di volta in volta all’insolito tour raccontando le loro storie. storie legate ai luoghi. Oltre ai collaudati “ciceroni” Malandrino e Veronica, parteciperanno danzatori, musicisti, cantanti, attori, performers. Per questa decima edizione sarà posta un’attenzione particolare ai luoghi più inusuali del percorso come ad esempio villa Aldini o il parco di San Michele in Bosco che diventeranno veri e propri palcoscenici.
Dal 21 giugno a metà settembre ogni mercoledì, giovedì, venerdì e sabato percorsi in via Farini, piazza Carducci, piazza di Porta Ravegnana, strada Maggiore, piazza del Francia, Meloncello, piazza Malpighi, via Ugo Bassi, via Carbonesi, via Rizzoli con spettacoli a San Michele in Bosco e nel parco di villa Aldini.
Info e prenotazione biglietti http://www.vivaticket.it/ita/event/insolito-bus-2017/98048.

 

 

 

(14 giugno 2017)

 




 

 

 

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



 

 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*