Home / Bologna / Navile: precisazione del Comune di Bologna, lungo il corso del canale non sono presenti scarichi abusivi

Navile: precisazione del Comune di Bologna, lungo il corso del canale non sono presenti scarichi abusivi

di Gaiaitalia.com

 

 

 

 

In merito all’articolo pubblicato oggi nell’edizione di Bologna del quotidiano La Repubblica dal titolo “Scarichi abusivi di 110 palazzi lungo il Navile”, l’amministrazione comunale precisa che lungo il canale non sono presenti scarichi abusivi. Inoltre il numero di 110 palazzi che scaricherebbero irregolarmente nel canale Navile è errato. Infatti, come precisato anche dall’assessore comunale all’Urbanistica e ambiente, Valentina Orioli, nel corso del question time di venerdì 23 marzo scorso, in risposta a una domanda di attualità, esistono 80 immobili che scaricano le proprie acque reflue nella canaletta Fiaccacollo, posta molto più a monte del canale Navile. In tempo asciutto le prese di magra poste sul fondo del canale intercettano totalmente la portata scaricata e la convogliano alla fognatura pubblica e dunque alla depurazione. Solo in tempo piovoso le acque reflue, diluite dalle piogge, giungono anche al canale Navile, ma l’apporto di inquinante di questi scarichi non è equivalente a quello che avrebbero 80 scarichi posti direttamente nelle acque del Navile, ma è molto inferiore. Si ribadisce inoltre che il risanamento degli scarichi sul Fiaccacollo è in corso e a breve sarà terminato il collettamento di circa un terzo di questi scarichi che verranno direttamente spostati in fognatura. Per quanto riguarda i 30 immobili restanti, questi insistono sul canale delle Moline: si tratta di immobili privi di licenza di allacciamento alla fognatura pubblica e pertanto sono oggetto di indagine da parte del Comune per accertare se stanno scaricando nel canale delle Moline oppure, pur in assenza di licenza, direttamente in fognatura. Da una verifica fatta direttamente sul canale, il numero effettivi di scarichi irregolari ammonta a circa 10. Le precisazioni chiariscono inoltre che, come emerge anche dalle relazioni compiute da Arpae in passato, il contributo della canaletta Fiaccacollo e del canale delle Moline non è la causa esclusiva dei problemi di qualità dell’acqua del canale Navile, le cui cause, per la parte che compete all’amministrazione comunale, sono già in via di soluzione.

Così un comunicato stampa del Comune di Bologna giunto alla nostra redazione.

 





(31 marzo 2017)

 

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*